Idee arredo: come gestire gli spazi secondari della casa

da , il

    Idee arredo: come gestire gli spazi secondari della casa

    Idee arredo: come gestire gli spazi ‘secondari’ della casa

    Idee arredo: come gestire gli spazi ‘secondari’ della casa

    Arredare la casa è un hobby rilassante per alcuni, motivo di stress dovuto soprattutto all’indecisione nelle scelte per altri. Per tutti è comunque una necessità! Ma non mi soffermerei sugli elementi principali, quali mobili, sedie, tavoli, divani, ecc. su cui si trova materiale informativo ovunque, piuttosto proverei a proporre delle soluzioni per arredare quegli spazi che, dopo la prima frenetica ondata d’entusiasmo dedicata alla mobilia varia, vengono lasciati a ‘quando avremo tempo e soldi’ oppure subiscono l’umiliante apposizione di un quadro, o peggio ancora di mensole con ninnoli vari.

    Cominciamo. Per prima cosa è opportuno eliminare i fili vaganti, abbinando all’utilità anche un tocco di design; infatti oggi esistono diversi elementi che, oltre a coprire i fili, arredano: un esempio è dato dal Ghost Meliconi, che nasconde i fili sotto le sue forme sinuose, oppure, per essere ancora più innovativi, non copriamo i fili, ma utilizziamo direttamente dei cavi d’arredo. Come? Facendo una ricerca su internet ho trovato l’azienda Sevi Kebel che propone diverse tipologie di cavi colorati o cromati per adattarli alle vostre esigenze. Ogni comune elemento della casa con un po’ di fantasia può diventare originale. Un altro elemento di arredo utile e al tempo stesso particolare è la nicchia, nella quale inserire oggetti di mero arredo o che invece utilizzate, o in alternativa potete illuminare con delle luci ad incasso, magari colorate. Se avete un muro spesso, potete ricavarla molto semplicemente oppure si può creare uno spessore con del cartongesso. Se proprio l’idea della nicchia non vi va a genio, la classica mensola non delude mai: ora, inoltre, si trovano un numero incredibile di forme, da quella ovale a quella ad esse, in legno o in plexiglass, laccate lucide o opache. C’è solo l’imbarazzo della scelta. In conclusione, uno spunto per gli amanti dell’arredamento stile giapponese e del look oriental-minimal: questa libreria Shangay, sobria e di design, può rappresentare un interessante oggetto di arredo.