Illuminazione interni: la lampada di Arditi pulisce l’aria di casa

da , il

    Illuminazione interni: la lampada di Arditi pulisce l’aria di casa

    L’illuminazione è fondamentale per ogni ambiente: arredare con la luce ed avere una casa ben illuminata comporta vantaggi notevoli per mente e corpo. Ma c’è anche di più, la luce ora non si limita ad accendere i colori e a dare calore (visivamente parlando) ad un ambiente, diventa uno strumento per eliminare cattivi odori e polveri sottili. Questo è il risultato di una ricerca condotta dal Cefriel Politecnico di Milano e l’azienda Arditi, che progetta soluzioni luminose.

    Via le sostanze nocive e maleodoranti con un solo clic, quello dell’interruttore della lampada. Sembra strano a sentirsi ma è proprio vero; uno studio combinato tra il centro di ricerca del Cefriel Politecnico di Milano e Arditi, ha dato vita ad un concetto nuovo, che vede il processo di fotocatalisi impiegato in ambito domestico con lo scopo di purificare l’aria per mezzo di una lampada d’arredo.

    Il sistema di purificazione, studiato da Cefriel, si basa sull’azione di filtri di biossido di titanio, che vengono attivati quando sono illuminati. Il design della lampada, progettata da Arditi, è invece moderno, accattivante e neutro, e si presta bene a qualsiasi ambiente.

    Aria pulita ed illuminazione vanno a braccetto, i cattivi odori, il fumo e altre sostanze sgradite potranno essere fatte fuori con la semplice accensione di una lampada.

    Sono state realizzate tre versioni della lampada: la prima, Globe, presenta una forma sferica, che richiama l’immagine di una astronave extraterrestre; Prana è una piantana e Yama è una ‘semplice’ lampada da tavolo.

    La lampada di Arditi è una bella visione futuristica: design non solo fine a se stesso, ma anche, e soprattutto, utile a chi ci vive intorno.