Incentivi statali per acquistare case a risparmio energetico

da , il

    Incentivi statali per acquistare case a risparmio energetico

    Il Governo, contro la crisi e per incentivare i consumi, ha deciso di varare una serie di iniziative e di erogare incentivi statali per chi decide di acquistare beni e servizi destinati alla casa o direttamente per acquistare una casa nuova.

    Gli incentivi statali destinati alle abitazioni riguardano solo le case a basso consumo e dunque che rispettano tutti i requisiti che le rendono a basso impatto ecologico e si può usufruire di questi incentivi in due diversi casi.

    Nel primo caso, se la casa che stai acquistando è dotata di certificato che ne attesta l’appartenenza alla classe energetica più alta tra quelle in circolazione (classe A) puoi ottenere un incentivo statale di 116 euro al metro quadro per uno sconto massimo di 7000 euro.

    Nel secondo caso, se la casa è dotata di certificato energetico che ne attesta la classificazione in classe B l’incentivo statale è pari a 83 euro al metro quadro per uno sconto massimo di 5000 euro; altra limitazione in questo caso è legata al fatto che l’incentivo è concesso solo se si tratta di abitazione destinata ad uso come prima casa.

    Sia nel primo che nel secondo caso il preliminare di vendita deve essere datato posteriormente rispetto al 6 aprile 2010 e il rogito deve essere sottoscritto entro e non oltre il 31 dicembre 2010.

    Annotazione di servizio: affrettatevi perchè gli ecoincentivi statali sono a perdere per cui vale il motto che chi tardi arriva peggio alloggia!