Lampadari fai da te: 10 idee creative [FOTO]

da , il

    Lampadari fai da te. I lampadari possono essere realizzati con il fai da te, purchè si sia dotati di un minimo di manualità. Innumerevoli i materiali riciclabili per creare originali lampadari fai da te: cartone, bottiglie e bicchieri di plastica, barattoli di vetro, cassette della frutta e molto altro ancora. Basterà rovistare tra le cianfrusaglie e tra gli oggetti di uso quotidiano per trovare tutto l’occorrente e mettersi all’opera. Ecco 10 idee creative da cui trarre spunto.

    Lampadario di cartone

    lampadario-di-cartone

    Seguendo le istruzioni fornite di seguito potrete realizzare un magnifico lampadario di cartone. Ecco l’occorrente: cartoncino semi rigido di 70 cm di lunghezza, portalampada con attacco normale,1 lampadina da 40 w, 1 metro e mezzo di piattina elettrica bianca, 1 interruttore, 1 spina, 1 barattolo o altro supporto qualsiasi dove appoggiare o fissare il portalampada. Iniziate il lavoro tagliando 7 strisce di cartone lunghe ognuna 70 cm e alte 8 cm. Suddividete le strisce in 6 parti, ogni parte deve misurare 11,5 cm. Vi avanzerà un centimetro che servirà a sovrapporre la striscia di cartone e chiuderla a cerchio.

    Piegate con forza la striscia nei punti segnati, otterrete in questo modo un esagono. Su ogni faccia di questo esagono praticate due tacche in basso e due tacche in alto. Queste tacche devono essere distanti da ogni piegatura 3,7 in modo che al centro restino 4 cm. Incollate le parti terminali della striscia sovrapponendole di 1 cm. Collegate le strisce tra di loro inserendo le tacche una nell’altra. Così facendo gli spigoli della piegatura si alterneranno, creando delle aperture triangolari da cui esce la luce. Montate il portalampada con la piattina, l’interruttore e il filo. L’interno del paralume è completamente vuoto, quindi sarà facile inserirlo e sistemarlo all’altezza voluta, sia fissandolo al supporto con del nastro adesivo, che appoggiandovelo.

    Lampadario con bicchieri di plastica

    lampadario-con-bicchieri-di-plastica

    Un altro suggerimento su come fare un lampadario fai da te prevede l’utilizzo di bicchieri di plastica. Oltre a creare uno splendido lampadario riciclerete dei bicchieri usati, altrimenti destinati alla spazzatura. Vediamo come procedere. Vi occorrono all’incirca 120 bicchieri, meglio se colorati, ma anche bianchi vanno benissimo! Lavate e asciugate i bicchieri e iniziate a incollarli l’uno all’altro dal bordo del fondo delineando via via una forma circolare. Cominciate con 2, poi aggiungetene un terzo, un quarto e così via in uno schema alternato fino a quando la catena di bicchieri è abbastanza lunga da essere piegata in un grande cerchio, da pinzare alle due estremità. Procedete con una seconda fila assicurandovi che i bordi dei bicchieri in ogni nuova riga siano posti dietro i bordi della riga precedente, così che inizi a delinearsi una sorta di cupola. Inserite al centro della struttura ottenuta una lampadina fluorescente compatta (non usate lampade a incandescenza perché i bicchieri prenderebbero fuoco).

    Lampadario con barattoli di vetro

    lampadari-con-barattoli-di-vetro

    Anche i barattoli di vetro si prestano alla realizzazione di un lampadario fai da te. Oltre ai barattoli di vetro vi serviranno un filo di spago, delle candele e un cerchio dove legare i barattoli. Il procedimento è molto semplice. Dovrete semplicemente riempire i barattoli con le candele e legarli con lo spago ad un cerchio (possibilmente di legno). E’ un’ottima idea per un lampadario da esterno, da utilizzare in estate… se mettete delle candele alla citronella, il vostro lampadario servirà anche a tenere lontane le zanzare.

    Lampadario di polistirolo

    lampadario-di-polistirolo

    Ebbene sì, persino il polistirolo può essere riciclato per creare una lampada fai da te low cost. Ecco l’occorrente: polistirolo, colla a caldo, borsina di carta, fili di rame, pinze, aghi per cucire, fili da pesca. Sistemate il polistirolo nella borsina di carta, versate al suo interno della colla e agitate il sacchetto. Lasciate riposare per qualche giorno, quindi estraete il composto dal sacchetto. Il polistirolo sarà modellato ai lati e leggermente sciolto nel mezzo. Toglietelo dal sacchetto, fate passare il filo di rame sulla sommità dell’oggetto e fissatelo all’armatura per l’illuminazione. Infine attaccate alla parte finale del lampadario qualche pezzo di polistirolo con del filo da pesca.

    Lampadario decorato con origami

    lampadario-con-origami

    Acquistare un lampadario sul mercato non è garanzia di qualità estetica, ma grazie al do it yourself si può porre rimedio a qualsiasi cosa! L’idea che vi proponiamo consiste nel decorare un vecchio lampadario con degli origami modellati a piacere: a forma di cigno, cuore, rosa, coniglietto o qualunque altra cosa vi passi per la testa!

    Lampadario con palloncino e spago

    Lampadario-con-spago

    Realizzare un paralume sferico con un palloncino è davvero semplice. Gonfiate il palloncino, spennellatelo di colla vinilica, quindi rivestitelo con dello spago. Quando la colla sarà asciutta e lo spago indurito, bucate il palloncino e sfilatelo. Infilate una lampadina in un’apertura del lampadario e avvitatela al portalampada.

    Lampadario con gabbia per uccellini

    lampadario-con-gabbia-per-uccellini

    Per realizzare questo lampadario fai da te avrete bisogno di una gabbietta in legno, di un seghetto, di un tronchesino, carta velina, una matita, forbici, colla, carta da parati, un pennello, una lampadina e una cavo elettrico. Con il seghetto a mano e un tronchesino private la gabbietta della base. Con la carta velina avvolgete la parte superiore della gabbietta e segnate i contorni a matita. Ritagliate il modello di carta e spennellate di colla la parte interna della sezione conica. Quindi allargate la carta velina all’interno del cono in modo da creare una fodera interna. Ritagliate il margine in eccesso e rivestite con un rettangolo di carta velina la parte inferiore della gabbia. Spennellate di colla l’interno e posizionate la carta velina. Lasciate asciugare, quindi montate il cavo elettrico e la lampadina.

    Lampadario con tazzine del caffè o del tè

    lampadario-con-tazzine

    Con quattro tazzine del caffè è possibile creare un originale abat-jour. Innanzitutto forate con un trapano a punta larga la base delle 4 tazzine e di 2 piattini da caffè, incollate la prima tazzina a testa in giù al fondo di un piattino. I due fori dovranno corrispondere per permettere al filo elettrico di passare. Attaccate un’altra tazzina sopra la prima tazzina in posizione normale, sormontata da una rovesciata, concludendo con il secondo piattino e l’ultima tazzina. Attaccate a questa un portalampada, inseritevi una lampadina e agganciatevi un paralume.

    Lampadario con cristalli

    Lampadario-con-cristalli

    Procuratevi un cestino di ferro, una retina per i polli di ferro, fogli argentati, due pennelli, filo di rame, colla vinilica e un po’ di cristalli. Col nastro di carta ricoprite le parti della lampada in cui non volete i fogli argentati. Spennallate di colla il cestino nella parti dove invece andrà applicata la carta argentata. Con un altro pennello stendete la carta argentata sulla superficie, quindi lasciate asciugare. Non appena pronto, sempre col pennello rimuovete i fogli di carta argentata in eccesso. Nel frattempo realizzate dei supporti per i cristalli con il filo di rame. Create i diversi collegamenti elettrici e procedete tagliando la rete metallica in modo che sia di dimensioni tali da poter contenere la lampadina. Datele una forma a cilindro e realizzate dei gancetti con il filo di rame per fermarla alla lampada. Appendete i cristalli alla lampada e il gioco è fatto!

    Lampadario con cassette della frutta

    lampadario-con-cassette-della-frutta

    Le cassette della frutta si prestano perfettamente per arredare e realizzare lampadari fai da te. Procuratevene una e dipingetela del colore che preferite, utilizzando dell’idropittura. Quindi sistematela col fondo verso l’alto e praticate dei fori sui quattro angoli con l’aiuto di un trapano. Inserite dei cordoncini nei fori e fate un nodo alla fine del capo, ripetendo la stessa operazione per tutti i cordoncini. Forate la parte centrale del fondo e inseritevi un cavo elettrico, su cui poi andrete a fissare un portalampada. Praticate 4 fori sul soffitto e inseritevi dei tasselli ad asola in modo da poter annodare i 4 cordoncini. Ora non vi resta che collegare il cavo elettrico.