Lampade design: la particolarità di La Plic di Ligne Roset

da , il

    Lampade design: la particolarità di La Plic di Ligne Roset

    Forme di luce, colori, giochi di ombre, la casa si anima e prende vita grazie all’illuminazione, che acquisisce un valore aggiunto se ha come fonte delle lampade di design. Nelle concezioni moderne di arredamento le fonti di luce non sono più rappresentate dalle classiche lampade, ma si cerca sempre di stupire, di essere originali e di stravolgere completamente i canoni, perché illuminare non significa solo capacità di vedere al buio, ma rappresenta ormai anche un modo per arredare e dare volume alle forme. Se si preferisce un tipo di lampada di design, moderna, essenziale e particolare, può essere interessante la nuova proposta fatta dalla designer belga Nathalie Dewez: l’ applique La Plic.

    La Plic di Ligne Roset è una lampada-lampadina, cioè è caratterizzata dalla pura essenzialità; la fonte di luce, la lampadina, è essa stessa design, scarna, semplice rappresentazione dell’inutilità del superfluo. Non c’è bisogno di alcuna aggiunta, l’applique La Plic (gioco di parole volto a rinforzare lo spirito simpatico che incarna questo oggetto di design) è costituita da una lampadina ad incandescenza a riflettore laterale da 60 W (diametro 95 cm), da una pinza in acciaio inox e da un porta lampada in nichel; semplicissimi anche il fissaggio a parete, grazie alla presenza di una sola vite, e l’alimentazione, assicurata da una spina standard collegata alla lampada da un cavo trasparente di 200 cm. La modulazione della luce è permessa da un dimmer elettronico. È possibile abbinare più lampade per garantire una vera e propria illuminazione da parete.

    Le misure di La Plic sono pari a 16 cm per l’altezza, 10 cm per la lunghezza e 18 cm per la profondità, mentre il prezzo al pubblico è di € 290 per un set di tre elementi