Lavatrice a vapore: ferro da stiro addio

da , il

    Lavatrice a vapore: ferro da stiro addio

    Sono tanti gli elettrodomestici che promettono di cambiarvi la vita, ma quanti lo fanno veramente? Assai pochi in realtà. In questo articolo voglio presentarvi la lavatrice a vapore, un elettrodomestico che se non vi cambia la vita quanto meno ve la facilita di molto in quanto non dovrete più stirare.

    Il vapore, infatti, agisce distendendo le fibre ed eliminando le pieghe dai vestiti, rendendo la stiratura facile, veloce e in certi casi addirittura superflua. Ma dire addio al ferro da stiro non è l’unico vantaggio offerto dalla lavatrice a vapore, che presenta innumerevoli pro e praticamente nessun contro. Vediamo insieme quali sono.

    La lavatrice a vapore sfrutta la forza e l’energia del vapore che come sappiamo è composto da molecole piccole, calde e attive che penetrano nelle fibre e dissolvono lo sporco, rimuovendo odori e distruggendo germi e batteri anche a 30° senza l’ausilio di detersivi a tutto vantaggio della nostra salute. Grazie ad uno speciale risciacquo a caldo, inoltre, questo tipo di tecnologia è in grado di rimuovere polline, polvere, fumo, pelo e ogni residuo di detersivo che può irritare la pelle al contatto con essa.

    La lavatrice a vapore è – tra gli elettrodomestici in commercio – in assoluto uno dei più efficienti in quanto consente di risparmiare fino al 20% in meno di energia rispetto ad un modello tradizionale a tutto beneficio dell’ambiente e del portafogli.

    La lavatrice a vapore consente di impostare automaticamente il ciclo più adatto ad ogni tessuto, garantendo in questo modo un risparmio del 35% di acqua e un 20% di corrente elettrica. E’ più stabile, silenziosa, produce meno vibrazioni (il che ne garantisce anche una maggiore durata).

    Oltre al lavaggio a vapore, questo tipo di lavatrice consente il effettuare il cosiddetto refresh dei nostri capi, vale a dire il ripristino della freschezza degli abiti (pensate ai vestiti a lungo conservati negli armadi o negli scatoloni), eliminando odori sgradevoli e le pieghe dei tessuti in soli 15 minuti. Anche i programmi di risciacquo offrono notevoli vantaggi, il cosiddetto risciacquo tenuto, ad esempio, fa sì che il ciclo si interrompa quando i capi sono in ammollo escludendo la centrifuga, ideale per capi difficili da stirare come le tende; il risciacquo antiallergico viene effettuato ad una temperatura di 40° C consentendo di eliminare completamente i residui di detersivo nocivi per le pelli sensibili.

    La lavatrice a vapore salvaguarda massimamente l’igiene consentendo di riscaldare l’acqua fino a 95° gradi, funzione ideale per il lavaggio della biancheria dei bambini. E’ infine possibile la sterilizzazione del cestello attraverso un potente getto di vapore che ristabilisce un’igiene perfetta della lavatrice e impedisce il propagarsi di batteri attraverso la biancheria sporca.