Libri usati? Ecco come utilizzarli per arredare secondo la Delft University of Technology

da , il

    Libri usati? Ecco come utilizzarli per arredare secondo la Delft University of Technology

    Un’idea davvero originale per riutilizzare i libri che non vogliamo più, le vecchie enciclopedie, i volumi che non consultiamo più o tutti quei libri che proprio non abbiamo amato e non vogliamo più vedere. Avere una ricca biblioteca in casa è sempre molto affascinante ma, diciamoci la verità, alcuni libri meritano davvero di essere selezionati per una nuova vita, questo è stato fatto dalla Delft University of Technology, e più precisamente la biblioteca dell’ateneo, in cui sono stati riuniti tutti i libri che non venivano più usati per farne un arredo di attualissimo design. Un’immagine potete vederla qui in alto.

    Unendo sostenibilità, design e tecnologia si è data una nuova e decisamente innovativa veste alla hall della biblioteca dell’università creando un front desk che poggia su una struttura fatta interamente di libri riciclati.

    La Delft University of Technology è un’università olandese che un anno fa era stata colpita da un disastroso incendio che aveva comportato la perdita di moltissimi dei volumi della biblioteca. La nuova biblioteca ha aperto le porte agli studenti con una struttura completamente rinnovata, molto luminosa e piena di libri nuovi, proprio per questo motivo tutte le vecchie edizioni sono state utilizzate in altro modo, un modo innovativo ed ecologico che dà un ottimo esempio a tutti gli studenti frequentatori della biblioteca.

    Realizzare una struttura del genere non è difficile, l’importante è avere la materia prima: i libri. Se non ne possedete tanti da poter realizzate un vero e proprio tavolo, un’idea di arredo carina potrebbe essere anche quella di fare due piccoli comodini e, al posto dei grandi volumi, potreste anche utilizzare delle vecchie riviste, che di certo sono più semplici da recuperare.

    Sopra alla ‘montagna’ di riviste o di libri potrete mettere o un piano di vetro, come hanno fatto per la biblioteca o anche una tavola di legno. Tra un libro e l’altro conviene mettere della colla vinilica per rendere il tutto più solido e stabile.