Liquore alla camomilla, come prepararlo

Liquore alla camomilla, come prepararlo
da in Casa
Ultimo aggiornamento:
    Liquore alla camomilla, come prepararlo

    La camomilla è una pianta nota a tutti per le sue proprietà curative e rilassanti. Generalmente i suoi fiori vengono impiegati per preparare infusi, tisane, impacchi e colluttori che possiedono un effetto calmante e leggermente sedativo. Inoltre, nella medicina omeopatica, la camomilla è utilizzata anche per alleviare alcuni dolori (come quelli legati alla sindrome premestruale). Oltre a questi scopi, è possibile impiegare i fiori della camomilla anche per ottenere un buon liquore in grado di conservare le proprietà e le caratteristiche curative e sedative della pianta. Per preparare il liquore alla camomilla abbiamo bisogno dei seguenti ingredienti: due manciate di fiori di camomilla, una manciata di malva, un litro di alcool (adatto per liquori) a 95 gradi, 800 grammi di acqua e infine 500 grammi di zucchero.

    La preparazione del liquore deve essere fatta in due fasi distanziate tra loro di circa 40 giorni. Iniziamo con l’immettere all’interno di una bottiglia (con chiusura ermetica) due manciate di fiori di camomilla e una manciata di malva. Dopo di che versiamo all’interno della bottiglia un litro di liquore a 95 gradi e chiudiamola ermeticamente. A questo punto dobbiamo far riposare il tutto per circa 40 giorni avendo cura di mescolare il preparato almeno una volta al giorno.

    Al termine dei 40 giorni prepariamo uno sciroppo utilizzando 800 grammi di acqua e 500 grammi di zucchero e scaldiamolo in un pentolino.

    Successivamente versiamo lo sciroppo nella bottiglia contenete il liquore. Infine, dopo circa 10 giorni filtriamo il preparato (in modo da eliminare i fiori e la malva) ed imbottigliamo. Il liquore alla camomilla è pronto per essere gustato!

    317

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Casa
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI