Manutenzione della lavastoviglie: consigli pratici

da , il

    Manutenzione della lavastoviglie: consigli pratici

    Attuare una manutenzione della lavastoviglie costante è necessario per avere piatti, posate e bicchieri puliti e igienizzati. La frequenza con bisogna avere cura della propria lavastoviglie dipende dall’uso che se ne fa, da quanto viene caricata e da come vengono inseriti i vari oggetti all’interno. Infatti un buon punto di partenza per la manutenzione, anche fai da te, della lavastoviglie consiste proprio nel prelavaggio a mano, per eliminare le incrostazioni e i residui organici che rimangono nel ciclo di lavaggio (quindi la pulizia ne risente) e vanno poi ad intasare il filtro.

    Un uso frequente della lavastoviglie comporta comunque la formazione di residui di grasso nei pressi del filtro e dello scarico dell’acqua e per eliminarli si fa un lavaggio intensivo a lavastoviglie vuota con prodotti specifici che si vendono anche nei supermercati.

    Questi prodotti sono però chimici e quindi, oltre che per l’ambiente, a lungo andare possono lasciare residui nella lavastoviglie e quindi intaccare piatti, bicchieri e posate, con conseguenze per la salute. Allora meglio qualcosa di ecologico, fai da te.

    Per iniziare rimuovete il filtro e pulitelo accuratamente con sapone per piatti (ottimo sgrassatore) e magari uno spazzolino per denti vecchi può venirvi in aiuto. Versate del bicarbonato di sodio (un bicchierino va bene come quantità) e avviate il lavaggio intensivo a vuoto. Il bicarbonato igienizza e sgrassa e non lascia alcun odore. Finito il lavaggio rimette il filtro al suo posto e il vostro elettrodomestico sarà di nuovo pronta per l’uso.

    Anche il cestello per le posate e i vari scomparti vanno estratti e levati con del detersivo. Asciugateli bene prima di riporli.

    Altri posti dove lo sporco si annida e potrebbe proliferare indisturbato sono i bracci di lavaggio, che andrebbero controllati almeno ogni sei mesi; il grasso viene eliminato con il lavaggio, ma se trovate dei residui di cibo, dovete svitare i bracci e procedere manualmente alla rimozione dello sporco con un ago o del fil di ferro. Anche gli spruzzatori vanno controllati. Dopo avere rimontato i bracci, assicuratevi che girino senza problemi prima di avviare una nuovo ciclo di lavaggio.