Menù di Pasqua vegetariano: le ricette e idee migliori

da , il

    Menù di Pasqua vegetariano: le ricette e idee migliori

    Ecco le ricette e idee migliori per un Menù di Pasqua vegetariano. Chi lo ha detto che se a tavola non c’è l’agnello non è pranzo di Pasqua? Di ben altro avviso sono i vegetariani e, proprio a loro è dedicato questo articolo in cui proponiamo un menù cruelty free. Sono in molti, infatti, ad ignoralo, ma ogni anno, a Pasqua, milioni di agnellini vengono barbaramente uccisi nei macelli di tutto il mondo perché la nostra tavola possa essere onorata dalla presenza del tradizionale agnello pasquale. Se quest’anno decidete di fare una scelta diversa, eccovi qualche idea per realizzare un menù di Pasqua vegetariano.

    Antipasti con verdure di stagione

    Menù di Pasqua vegetariano: qualche idea

    Sono tante le verdure con cui realizzare sfiziosi antipasti vegetariani per Pasqua. Volete qualche esempio? Carciofi, broccoli, asparagi, spinaci, carote e chi più ne ha più ne metta. Potete lessare le carote e gratinarle su una piastra, condendole successivamente con un filo di olio e qualche goccia di limone. Gli spinaci possono essere frullati e utilizzati come crema con cui condire le tartine. Carciofi, broccoli ed asparagi, infine, si prestano ad essere preparati in pastella e fritti in abbondante olio di oliva.

    Risotto ai carciofi

    Menù di Pasqua vegetariano: qualche idea

    Carciofi e asparagi, oltre a rappresentare degli antipasti ideali possono anche fungere da base per la preparazione di primi piatti vegetariani come i risotti. Un ottimo risotto, ad esempio, è quello ai carciofi al forno che potete preparare in questa maniera: tagliate i carciofi a spicchi, immergeteli in acqua e limone e intanto preparate una teglia unta di olio, disponetevi sopra il riso che avrete precedentemente bollito, cospargete di prezzemolo tritato e fettine d’aglio e in mezzo al riso disponete i carciofi, ben scolati. Innaffiate il tutto con dell’olio d’oliva, coprite con il brodo e aggiungete un pizzico di sale. Cuocete a 180 gradi per una ventina di minuti, se vedete che il riso ai carciofi tende ad asciugarsi troppo aggiungete via via qualche mestolo di brodo.

    La Torta Pasqualina come secondo piatto sfizioso

    Menù di Pasqua vegetariano: qualche idea

    I non vegetariani sono convinti che non esistano secondi piatti che non contemplino carne o pesce, in realtà sono tantissime le scelte che si possono fare nell’ambito dei secondi piatti vegetariani. In questo articolo vi proponiamo la ricetta della torta Pasqualina, una delle più famose torte salate della tradizione ligure, perfetta per Pasqua, ma anche per tutta la primavera. E’ buona, facile da fare e leggera. Tutto quello che vi occorre sono spinaci (possibilmente freschi, ma anche surgelati andranno benissimo), due rotoli di pasta sfoglia, ricotta (che potete sostituire con la besciamella preparata con latte di soia se non mangiate derivati animali). Per prima cosa lavate gli spinaci e lessateli (se serve), strizzateli bene e tagliateli a pezzettini. Fateli soffriggere con olio d’oliva e 2, 3 spicchi d’aglio, badate a non farli seccare, occorre solo asciugarli bene. Aggiungete la ricotta (o sostituti) e amalgamate bene. Stendere la pasta sulla tortiera e bucherellarla con il coltello per evitare che si gonfi. Versate il vostro ripieno, prendete il secondo foglio di pasta e coprite la torta posando il foglio sopra e rimboccandolo dai bordi. Spennellate con il latte di soia per lucidare e infornate a 140 gradi. Servite fredda, decorata a piacere.

    Dolci pasquali per vegetariani: la crema di fragole e tofu

    crema di fragole

    Perché non concludere con un’ottima crema di fragole e tofu, sembra una ricetta complicata e invece non c’è niente di più semplice. Basta tagliare a pezzetti il tofu, aggiungere fragole a pezzi e un po’ di acqua, frullando il tutto bene. Una volta pronta la crema, che andrà eventualmente allungata con un po’ d’acqua se dovesse risultare eccessivamente densa, basterà versarla in coppette monodose e guarnirla con un pezzetto di fragola fresca.