Menù vegetariano per la Festa della Mamma: tante idee cruelty free

Ecco tante idee cruelty free per preparare un ottimo menù vegetariano per la Festa della Mamma, passando dall'antipasto al primo piatto, dal secondo piatto al dolce.

da , il

    menu vegetariano

    Che ne dici di un ottimo menu vegetariano per la Festa della Mamma? Abbiamo selezionato tante ricette vegetariane prelibate, dall’antipasto al dolce, per festeggiare in modo green e salutare questa importante ricorrenza. Ma occhio, gli antipasti, i primi, i secondi e il dolce che ti proponiamo non sono adatti solo alle mamme vegetariane, possono invece rappresentare una squisita alternativa ai piatti di carne da proporre anche a chi segue una dieta differente. Ecco allora tante idee cruelty free per dei festeggiamenti all’insegna del rispetto per l’ambiente e gli animali, una scelta green che ti premia.

    Chips di verza

    chips di verza

    Che ne dici di iniziare alla grande il tuo pranzo della Festa della mamma, optando per un piatto succulento e decisamente insolito? Si tratta delle chips di verza, un’alternativa gustosa alle classiche patatine, che può essere servita come antipasto vegetariano. Per prepararle ti occorrono qualche foglia di verza, sale, olio extravergine di oliva, semi di sesamo. Taglia le foglie di verza a pezzi, posizionale su una teglia da forno e cospargile di olio, ma non esagerare. Aggiungi anche il sale e i semi di sesamo, inforna a 200 gradi e lascia cuocere le chips per una ventina di minuti, verificando di tanto in tanto lo stato di cottura onde evitare che si brucino. Voilà, pronte all’assaggio. Puoi servirle anche con qualche salsa stuzzicante, per esempio maionese mista a yogurt greco e erba cipollina tagliuzzata fine, oppure solo maionese se preferisci rimanere sul tradizionale. A te la scelta e buon appetito!

    Penne con petali

    penne con fiori

    Un primo piatto alternativo davvero originale per festeggiare la mamma sono le penne con petali di primule. In realtà puoi utilizzare anche petali di fiori diversi, per esempio rose se non trovi le primule. Non storcere il naso, i fiori sono ottimi da portare in tavola, basta saperli abbinare nel modo giusto. Partiamo dagli ingredienti di cui hai bisogno: petali di primule (o rose) abbondanti che puoi acquistare presso un rivenditore di fiori, accertandoti che non siano stati trattati con pesticidi, meglio chiedere. Poi ti serviranno acqua, una pera, vino bianco, penne. Inizia mettendo i petali di primule o rose in una ciotola di acqua, lasciali in ammollo per qualche minuto, quindi scolali, asciugali delicatamente e mettili da parte all’interno di un recipiente. Ora prendi la pera, che dovrà essere succosa, sbucciala e tagliala a tocchetti, posizionandoli in una ciotola. Aggiungi anche del vino bianco, basta mezzo bicchiere e lascia in ammollo la pera per almeno una mezz’ora. Prendi le penne, almeno 400 gr, versale in acqua bollente salata, lasciale per il tempo indicato sulla confezione. Nel frattempo sciogli in un pentolino del tofu, circa 170 gr, un po’ di margarina vegetale aggiungendo un po’ di vino bianco. Aggiungi anche la pera, i petali e mescola bene gli ingredienti finché non otterrai una cremina. Non appena la pasta sarà cotta, versala in padella e mescola bene. Attenzione, la crema va cotta a fuoco basso.

    Seitan con carciofi e patate

    seitan

    Come secondo piatto vegetariano che ne dici di puntare sul seitan? Lo arricchirai con patate e carciofi, in modo da renderlo davvero prelibato. Per questa ricetta vegetariana ti occorrono i seguenti ingredienti: 200 gr di seitan, 3 carciofi, 4 patate, 120 ml di panna di soia, aglio, sale e pepe, olio extravergine di oliva, limone, cipolla. Pela una delle patate e tagliala a fette sottili, poi ricavaci dei dischetti e scottali in acqua bollente. Asciugali e posizionali su carta da forno, infornandoli per una ventina di minuti scarsi a 180 gradi. Nel frattempo fai lessare le altre patate e salta in padella, con un filo d’olio e lo spicchio d’aglio, i carciofi a fette, lasciandoli cuocere almeno per una decina di minuti. Condisci con sale e la scorza di limone. In un’altra padella salta la cipolla a fette sottile e il seitan tagliato a fette, lasciando cuocere per una decina di minuti e condendo il tutto con sale e pepe. Ora prendi le patate lesse e versale in un recipiente insieme alla panna vegetale, frulla bene finché non otterrai una bella cremina. Impiatta posizionando sotto la crema, poi i carciofi, infine il seitan. Un piatto bello da vedere, ottimo da gustare. Photocredit: Amy Stephenson

    Plumcake al limone

    plumcake

    Per chiudere in bellezza abbiamo pensato a un ottimo plumcake vegetariano, adatto anche come dolce vegano purché si rimpiazzino alcuni ingredienti con alternative veg. Per prepararlo procurati 150 gr di farina, 70 gr di zucchero, 40 gr di fecola di patate, 6 gr di cremor tartaro, 200 gr di yogurt bianco, 70 gr di olio, limone, bicarbonato. Per prima cosa mescola bene gli ingredienti secchi, a partire da farina, fecola, zucchero, lievito. Aggiungi anche la scorza del limone e un po’ di bicarbonato, senza esagerare. Mescola insieme gli ingredienti liquidi, ovvero yogurt, olio, succo del limone e una volta ottenuto un composto omogeneo, versalo nel recipiente degli ingredienti secchi, mescolando bene in modo da eliminare qualunque grumo. Versa il composto in uno stampo da plumcake e inforna a 180 gradi per una cinquantina di minuti. Verifica di tanto in tanto lo stato di cottura del dolce inserendo uno spiedino di legno. Photocredit: fugzu