Mobili da giardino: come preservare quelli in legno di teak

da , il

    Mobili da giardino: come preservare quelli in legno di teak

    L’arredamento del giardino, e in generale degli spazi esterni, esige attenzione non solo al momento dell’acquisto, ma anche durante tutto l’arco delle sua esistenza. Non pensate infatti di acquistare mobili da giardino e poi non applicarci una costante manutenzione, nella speranza che mantengano lo stesso aspetto che avevano quando sono stati acquistati. Ultimamente sono molto in voga i prodotti in legno di teak, proveniente dal sud-est asiatico e dotato di due caratteristiche fondamentali: resistenza e facilità di lavorazione. Vediamo alcuni suggerimenti utili per far in modo che i nostri mobili conservino il loro miglior aspetto più a lungo nel tempo.

    È un vero multiuso, viene adoperato sia nell’arredamento esterno che in quello interno per la produzione di tavoli, sedie, mensole e parquet per la casa e, sebbene parliamo di un legno robusto, non possiamo comunque lasciarlo alla mercé delle intemperie.

    Il legno di teak è protetto da resine naturali che aiutano a preservarne il colore e la lucentezza, ma l’esposizione continua a caldo, al sole, alla pioggia, al freddo e all’umidità, portano col tempo a modificarne le caratteristiche (tipo colore sbiadito e più opaco). Per evitare che ciò avvenga si può fare uso di uno speciale olio per il teak che, come la vernice trasparente, serve a proteggere il legno e i nostri mobili da giardino dagli attacchi atmosferici.

    La cera per il teak è un altro utile prodotto da avere a disposizione, visto che, oltre a lucidare il legno e ad evidenziarne le venature naturali, lo rende idrorepellente e lo protegge dai graffi, dalla polvere e dall’acqua.

    Queste operazioni dovrebbero essere svolte ad ogni cambio di stagione, anche se nei periodi come l’inverno i mobili vengano rientrati e coperti.