Mobili: l’arredamento del futuro sarà a portata di anziano

da , il

    Mobili: l’arredamento del futuro sarà a portata di anziano

    La tecnologia è protagonista delle case in maniera sempre più evidente ma in questa corsa al futurismo si tende a non considerare come vivono gli anziani la domotica attuale. A preoccuparsi di questo tema è stato invece un distretto mobiliero di Pesaro-Urbino che ha concentrato le proprie soluzioni alle esigenze degli over 60. La proposta include quindi oggetti di design e mobili pensati proprio per gli anziani: il progetto si chiama ‘Il luogo dell’Abitare’ ed ha ottenuto il finanziamento della Provincia di Pesaro e Urbino, in collaborazione con l’Università di Urbino e ben nove associazioni di categoria.

    Il risultato si deve infatti al lavoro di un team di ricercatori dell’Università Carlo Bo: il primo passo è stato quello di intervistare un campione di anziani selezionati in base a parametri scientifici all’interno delle banche dati delle associazioni considerate. Il questionario, condotto porta a porta, non includeva solo domande volte ad approfondire la situazione sociale e culturale in cui l’anziano vive ma anche le esigenze dell’arredamento dal punto di vista dei colori, degli stili e delle forme. La portata del progetto è davvero innovativa: unire soluzioni all’avanguardia con la soddisfazione delle esigenze della terza età. Anche se non vengono considerati spesso quanto dovrebbero la popolazione degli anziani continua ad essere in forte espansione per via dell’allungamento dell’aspettativa di vita. Anche per questa ragione gli over 60 meriterebbero di vedere soddisfatti non solo i loro bisogni primari ma anche gusti ed esigenze estetiche. L’idea ovviamente è soprattutto quella di migliorare il comfort abitativo per la terza età.