Natale ecologico 2011: le proposte del WWF

da , il

    Natale ecologico 2011: le proposte del WWF

    I Regali, i cenoni, gli addobbi sono tutti elementi caratterizzanti del Natale. Ma se provassimo a usare carta riciclata per incartare i nostri regali o cibi bio per i nostri cenoni natalizi e addobbi eco-sostenibili per i nostri alberi? Festeggeremmo ugualmente il Natale, ma si tratterebbe di un Natale ecologico.

    Proprio per un Natale ecologico 2011, il Wwf anche quest’anno ripropone il suo ‘dec-albero‘: dieci consigli pratici per ridurre l’impatto ambientale in un periodo – come quello delle festività natalizie - tradizionalmente ad alto consumo.

    Ecco come rendere in nostro Natale ecosostenibile in 10 mosse:

    1. Il primo consiglio riguarda l’Albero di Natale: il Wwf suggerisce di sceglierne uno artificiale, evitando di sacrificare una pianta viva.

    2. Per gli addobbi il Wwf suggerisce di adoperare luci a basso consumo energetico.

    3. Per il cenone di Natale evitiamo di usare piatti e posate di plastica o in generale stoviglie del tipo usa e getta.

    4. Evitiamo di portare sulle nostre tavole caviale, aragoste o altre pietanze a base di specie a rischio o in via di estinzione.

    5. Evitare anche le carni, laddove sia possibile e prediligere cibi prodotti localmente e frutta di stagione: in questa maniera si moltiplicano le possibilità che i cibi consumati per l’occasione siano prodotti a km zero e che siano freschi e di qualità.

    6. Se si sceglie di andare in vacanza, optare per dei viaggi eco-sostenibili e prediligere mezzi di trasporto come il treno piuttosto che l’aereo.

    7. Per andare a comprare i regali di Natale evitiamo di prendere l’auto e rimanere in coda per ore a sprecare carburante e inquinare l’ambiente vista la calca che c’è in quei giorni, prediligiamo mezzi ecologici come la bicicletta o i mezzi pubblici. Portiamo con noi bag ed eco shopper dove riporre i doni.

    8. Evitiamo di regalare specie esotiche o prodotti derivati da esse solo perché colorati o alla moda, questi oggetti non fanno altro che contribuire ad alimentare il commercio illegale.

    9. Se desiderate fare dei regali tecnologici va bene, purché siano efficienti dal punto di vista del consumo energetico.

    10. Se non avete idea di cosa regalare, optate per prodotti biologici o provenienti dal commercio equo e solidale. Oppure una possibilità offerta da Wwf è quella di regalare l’adozione a distanza, tramite il suo sito web, di specie a rischio estinzione come le tigri, gli orsi, i delfini e i panda.

    Se cercherete di seguire tutti o anche solo qualcuno di questi suggerimenti avrete contribuito a dar vita a un Natale ecologico in questo 2011.

    Oltre ai consigli Wwf volevo ricordarvi che esiste la possibilità di fare dei regali di Natale ecologici, bio, a basso impatto ambientale e socialmente responsabili oppure dei regali di Natale solidali, volti ad aiutare chi è più sfortunato di noi. Infine, sia per i regali che per gli addobbi natalizi esiste una risorsa pressoché infinita di idee rispettose dell’ambiente, sono tutte le soluzioni Fai da te , che prevedono il riciclo dei materiali o l’uso di materiali a impatto zero.