Pavimenti in resina fai da te: risparmia tempo e denaro

da , il

    Pavimenti in resina fai da te: risparmia tempo e denaro

    I pavimenti in resina fai da te sono la scelta ideale se desiderate rinnovare i pavimenti di casa, ma l’idea di avere a che fare con polvere e calcinacci per giorni o settimane vi turba e inoltre non avete a disposizione molto denaro per la ristrutturazione.

    I pavimenti in resina presentano vantaggi e svantaggi, in questo post desidero esporvi le loro principali caratteristiche di modo che possiate scegliere in maniera attenta e ragionata.

    Contrariamente a quello che spesso sentiamo, i pavimenti in resina di ultima generazione sono pavimenti di qualità buona, duraturi nel tempo e anche esteticamente gradevoli. Il vantaggio più grande nello scegliere dei pavimenti in resina è dato dal fatto che la loro applicazione è semplice e non richiede alcun intervento di muratura. La posa in opera prevede in primo luogo l’applicazione a rullo di un primer fissativo per garantirne durata e resistenza; stesura della resina autolivellante vera e propria tramite spatole dentate e verniciatura con una resina trasparente che funga da protezione. Dopo l’applicazione è necessario aspettare un paio di giorni perché la resina si asciughi completamente e il pavimento diventi calpestabile.

    Il loro spessore modesto, consente di applicare i pavimenti in resina fai da te, direttamente sulla pavimentazione preesistente. Se ci pensate bene, anche questo è un grosso vantaggio in quanto non solo guadagneremo tempo e denaro, ma non saremo nemmeno costretti ad adeguare le porte (aspetto che potrebbe rivelarsi rognoso oltre che dispendioso).

    Altra caratteristica eccellente dei pavimenti di resina è la facilità di pulizia. Essendo privi delle tradizionali fughe, dove di norma si annida lo sporco più ostinato basterà una semplice passata di panno in micro-fibra perché risultino sempre puliti e splendenti.

    I pavimenti in resina sono abbastanza resistenti e duraturi nel tempo, difficile che si graffino o che si danneggino in seguito ad urti o caduta di oggetti, tanto che non necessitano nemmeno di manutenzione. Ad ogni modo è possibile rinnovarli ogni 8-10 anni in maniera analoga ai pavimenti in legno, vale a dire carteggiando e applicando nuova resina.

    Inoltre, il fatto di montare i pavimenti in resina col fai da te e l’abbondanza di colori e fantasie tra cui scegliere trasformerà il suolo della vostra casa in un’opera artistica in cui irregolarità estetiche e piccoli difetti diventeranno dei pregi che gli conferiranno unicità. Potete anche decidere di inserire degli elementi decorativi e mosaici con cui personalizzare secondo la vostra fantasia.

    Un altro aspetto vantaggioso è rappresentato dal prezzo, che parte dai 10 ai 15 euro a mq e sale ovviamente in base alle caratteristiche tecniche ed estetiche che sceglierete.

    Come vi avevo anticipato, i pavimenti in resina presentano anche degli svantaggi: essendo lisci e impermeabili, per esempio, l’acqua li rende pericolosamente scivolosi. Però se montate i pavimenti in resina fai da te potete fare in modo di rendere la loro superficie antiscivolo inserendo per esempio dei grani duri quando ancora lo strato di resina non è completamente asciutto. Il che vi farebbe guadagnare un vantaggio da una parte, ma i buchetti diventerebbero in breve tempo ricettacolo di polvere e impurità e l’assenza di fughe che li rende facili da pulire e anti-infiltrazioni diverrebbe sostanzialmente inutile.