Pentagon Design, il lampadario che cambia forma

da , il

    L’illuminotecnica o tecnica dell’illuminazione è una disciplina tecnico-scientifica che riguarda l’illuminazione di ambienti e spazi, interni o esterni, sfruttando contemporaneamente la luce solare e artificiale. Negli ultimi anni, rappresenta uno dei campi a cui maggiormente si sono interessati i designer e che è stato maggiormente sottoposto ad innovazioni, che riguardano le forme, i materiali nonché le tecnologie utilizzate. Fondamentale infatti per la tecnica dell’illuminazione è l’innovazione industriale e la scoperta di nuove tecnologie come le fonti LED o le fibre ottiche. Un chiaro esempio di questa disciplina è il lampadario 22-77° realizzato da Pentagon Design, un’azienda finlandese che non si occupa soltanto di illuminazione ma che realizza anche altri complementi d’arredo e utensili per la casa.

    22-77° viene definito dai suoi stessi ideatore come un elemento di illuminazione cinetica, per via di una sua particolare caratteristica che ne modifica la forma a seconda della temperatura che raggiungono le fonti luminose. La luce è generata da LED che emettendo calore riescono a modificare i componenti e quindi la forma del lampadario.

    Infatti il 22-77° di Pentagon Design è costituito da quattro elementi a croce di metallo termico bifacciale, che realizzano un gruppo formato da 16 strisce che quando il lampadario è spento assumono una forma curva rivolta verso il basso mentre quando è acceso, con l’aumentare della temperatura, si raddrizzano fino ad arrivare a una posizione orizzontale. Allo spegnimento del lampadario, con l’abbassarsi delle temperatura, il lampadario ritornerà ad avere una forma curva rivolta verso il basso. Ogni striscia è costituita da 5 LED da 1 watt di potenza, per un totale di 80 fonti LED.