Piante da interno: arredare il bagno con un tocco di verde

da , il

    Piante da interno: arredare il bagno con un tocco di verde

    Abbiamo spesso parlato delle piante da appartamento e di quanto possano essere non solo belle per arredare ma anche utili e salutari nei luoghi che viviamo durante il giorno, un’idea molto originale è quella di dare un tocco di verde anche al bagno. Potrebbe sembrare strano ma il bagno è uno degli ambienti della casa più adatti sia per la crescita delle piante sia per godere di tutti i benefici che portano le piante all’interno dell’appartamento. L’umidità che caratterizza il bagno è uno dei punti forti della stanza che permette, in particolare ad alcune specie di piante, di crescere rigogliose e sane più che in altri luoghi interni.

    Oltre al momento in cui facciamo la doccia, tutti gli oggetti che sono all’interno del bagno dall’asciugamani al tappetino in spugna ma anche la doccia, il lavandino e la vasca da bagno emanano lentamente e costantemente vapore e questo favorisce all’ambiente un ottimo grado di umidità e di conseguenza la crescita di alcune piante. Inoltre la presenza di verde ha degli influssi benefici anche sulla nostra mente aiutandoci a superare lo stress infatti, i colori delle piante e dei fiori, favoriscono il relax ed il benessere sia fisico che psichico.

    Ovviamente una delle caratteristiche che dovrà avere il bagno per le piante sarà la luminosità, se riuscite durante il giorno a leggere senza accendere la luce artificiale allora sarà più che sufficiente anche per la crescita del vostro angolo verde.

    Le piante più adatte a stare in bagno sono in genere quelle tropicali che prediligono gli ambienti umidi.

    Ecco le piante che potrete mettere nel vostro bagno:

    - La monstera e la peperomia, che potranno sopravvivere anche con luce scarsa

    - La dracena e la hoya per cui è necessaria molta luce

    - La calathea e la maranta, posizionabili anche in condizioni di semiombra

    - L’aphelandra e la codiaeum, che hanno bisogno di luce abbondante

    - Il ciclamino e il cisso, che sopravvivono anche in condizioni di semiombra e a temperature basse

    - Il ficus e la fittonia, che sopravvivono bene anche con temperature basse e luce scarsa

    - La begonia rex per cui basta anche una condizioni di semiombra

    - Felci e aspidistra, che vivono anche con una temperatura bassa e in condizioni di luce scarsa