Piante di Natale, l’abete come sceglierlo e curarlo in casa

da , il

    Piante di Natale, l’abete come sceglierlo e curarlo in casa

    L’albero di Natale con radici, da preferire ad una semplice punta tagliata, è quasi sempre un abete rosso. Per mantenere il nostro albero di Natale vivo e vitale fino al termine delle feste è possibile mettere in pratica alcuni semplici accorgimenti. Al momento dell’acquisto preferite piante con pane di terra avvolto nella tela di iuta, segno che sono state tolte da poco dal terreno. Non rinvasate l’albero eliminando il sacco, ma ponetelo all’interno di un largo mastello con altro terriccio senza tagliare la tela. Eviterete così un ulteriore trauma perché la permanenza dell’abete in casa dovrà essere il più breve possibile.

    Durante questa permanenza posizionate l’abete sempre lontano dai termosifoni o da altre fonti di calore. La pianta va tenuta in piena luce e va ruotata di un quarto di giro ogni giorno affinché la parte posta nell’angolo buio non soffra troppo.

    Si consiglia, poi, di bagnarlo a giorni alterni, ma con moderazione così che il terriccio resti umido ma non intriso d’acqua. Se possibile, con un nebulizzatore, vaporizzare la chioma abbondantemente tutti i giorni, o, meglio, più volte al giorno.

    Infine una pratica in grado di fare la differenza è porre sotto l’albero un grande sottovaso pieno d’acqua così che evaporando crei all’interno della chioma migliori condizioni di umidità: l’umidità deve essere sempre correlata alla temperatura quindi se una è elevata anche l’altra lo deve essere. È indispensabile però, che terminato il periodo natalizio l’abete venga spostato all’esterno in quanto si tratta di una pianta tipica di regioni fredde e quindi il suo habitat naturale è all’esterno.