Piante esotiche da appartamento: quali scegliere

da , il

    Piante esotiche da appartamento: quali scegliere

    Se avete deciso di arredare casa con delle piante esotiche da appartamento, ma siete ancora incerte su quali scegliere questo post è quello che fa per voi. Cercherò di presentarvi quali sono le piante esotiche da appartamento che è più facile reperire dai fiorai o nei garden center.

    Una precisazione è doverosa: la categoria piante esotiche da appartamento in realtà è un’invenzione dell’uomo in quanto le piante esotiche per definizione – e non potrebbe essere altrimenti – sono destinate ad ambienti diversi dalle case.

    Le piante esotiche da appartamento, pertanto, sono delle specie la cui sopravvivenza in ambienti diversi dal loro habitat è stata forzata e alla fine ottenuta perché noi ne potessimo beneficiare anche in casa per questo se decidiamo di prendercene cura dobbiamo cercare di farlo al meglio garantendo loro le migliori condizioni possibili. Ci sono diverse piante fra cui potete scegliere, ma voglio suggerirvene alcune.

    1. Se amate le piante sempreverdi vi suggerisco di arredare il vostro salotto con una Zamioculcas, una pianta molto bella, originaria della zona tropicale africana, in particolare della Tanzania. Tra le piante esotiche d’appartamento è senz’altro una delle più facili da coltivare. Si tratta di una pianta con foglioline ovali e lucide. In natura può raggiungere anche i 6-8 metri d’altezza, ma coltivata in vaso si ferma intorno a 1-1,5 metri. Ha bisogno di molta luce e di una temperatura abbastanza calda perché altrimenti i fusti si piegano ed è difficile raddrizzarli senza l’aiuto di un supporto. Pertanto vedete di garantire alla vostra pianta queste due necessarie condizioni per farla stare bene.

    2. Tra le piante esotiche d’appartamento più facili da adattare e da far moltiplicare c’è la Saintpaulia o cosiddetta violetta africana perché proveniente dalle foreste dell’Africa Centro-Orientale (Tanzania). Si tratta di una pianta con radici poco sviluppate e che per questo si presta bene ad essere coltivata in piccoli vasi. In genere fiorisce in primavera e in autunno producendo splendidi fiori vellutati di color viola, ma a seconda delle condizioni di coltivazione può fiorire anche per più mesi all’anno. Per riprodurla basta prendere una foglia sana e robusta, tagliare il picciolo poco sopra al punto di inserzione sul fusto e interrare lo stesso picciolo. Si tratta di una pianta che necessita di pochissime cure se non quella di avere periodicamente ripulito il fusto dalle foglie marce.

    3. Non tutti lo sapranno, ma fra le piante esotiche d’appartamento ritroviamo anche la Poinsettia, più comunemente nota col nome di stella di natale. E’ esotica perché proviene dal Messico. Se riusciamo a coltivarla con un minimo di attenzione, ogni anno, a Natale riusciremo a garantirci le sue splendide foglie rosse. La stella di natale ha bisogno di temperature moderatamente alte, ma è in grado di sopportare anche le condizioni di caldo secco degli appartamenti, invece non sopporta le gelate e nella bella stagione è meglio tenerla all’aperto, ma sempre all’ombra. Tra le piante esotiche d’appartamento è una delle più viziate, non tollera l’aria stantia di una stanza chiusa pertanto è sempre preferibile areare la stanza dove è posizionata, ma mal digerisce le correnti d’aria fredda quindi badate anche a quelle! Lo so, la starete giudicando capricciosa, ma vi basti pensare solamente che la natura non l’ha concepita perché potessimo portarcela in casa e bearci della sua bellezza, quindi il minimo che possiamo fare per lei è usarle un po’ di attenzioni!