Piante grasse, ideali per arredare spazi interni ed esterni

da , il

    Piante grasse, ideali per arredare spazi interni ed esterni

    Le piante da appartamento sono un elemento di arredo essenziale, grazie al colore e alla luce che danno all’ambiente. Alcuni tipi sono consigliati sono all’interno, alcuni solo all’esterno, altri, come le piante grasse, si adattano bene ad entrambi gli ambienti, anche se in realtà, neanche loro andrebbero coltivate in casa. Se però consideriamo che le specie che acquistiamo sono riprodotte in serra e se ci atteniamo a delle regole base, allora è possibile anche la coltivazione domestica.

    Per curare le piante grasse sono da tenere in considerazione fattori come l’umidità relativa, la temperatura dell’aria e l’esposizione al sole. Per quanto riguarda l’umidità, questa deve mantenersi su livelli bassi, visto che le piante grasse sono adatte ad un ambiente secco ed arido; l’effetto collaterale che può essere causato da un tasso di umidità alto costante è il la formazione di marciume. La temperatura dovrebbe aggirarsi invece sui 20 gradi. Alle piante grasse non deve mancare l’esposizione alle luce solare, per cui sarebbe opportuno posizionarle sui davanzali delle finestre o in prossimità di aperture. Un consiglio riguardo a quest’ultimo aspetto: ruotate la pianta ogni settimana, in modo da evitare che, soprattutto le specie colonnari, crescano in direzione del sole, curvandosi di conseguenza.

    Prendersi cura delle piante grasse non richiede troppo impegno,ma se le condizioni sopra riportate non vengono rispettate, aumenta la probabilità che esse vengano colpite da insetti infestanti come ad esempio le cocciniglie, la cui presenza è segnalata dalla comparsa di formazioni cotonose sulle pianta stesse. Per eliminarle è necessario bagnare la pianta con una soluzione di acqua e sapone e successivamente rinvasarla con terriccio sterile, visto che le uova restano nel terreno anche dopo il trattamento.