Picnic di fine estate: il pranzo al sacco è possibile anche in autunno

da , il

    Picnic di fine estate: il pranzo al sacco è possibile anche in autunno

    Il picnic è un modo semplice, divertente e romantico per vivere diversamente un pranzo. La bella stagione, cioè dalla primavera inoltrata fino alla fine dell’estate, rappresenta il periodo migliore per un picnic. Molti non sanno, invece, che l’autunno, tempo e permettendo, vanta delle ottime opportunità. Prendiamo ad esempio uno scenario del genere: un parco con le foglie dalle tinte rosse e gialle, la tipica luce autunnale, la pace e la tranquillità che solo questo periodo sa evocare, poi una coperta, un pranzetto e tante coccole. Non sarebbe un picnic perfetto?

    Certamente, anche se bisogna vedere come prepararsi, perché la stagione è soggetta a variazioni climatiche, anche giornaliere. Non siamo ai tropici, per cui è raro passare da una mite giornata di sole ad un acquazzone; però se all’orizzonte vediamo delle nuvole, possiamo pensare a delle contromisure.

    Una è quella di portarsi dietro degli impermeabili o, ancora meglio, o un bell’ombrellone che possa proteggere dalla pioggia, se non eccessiva, in modo da non dover interrompere il picnic, e renderlo addirittura più particolare e romantico.

    Visto che la temperatura non sarà elevata neanche in una bella giornata, potete approfittare dell’occasione per preparare un picnic diverso, fatto non solo di panini, ma anche di piatti e bevande caldi, oltre che di gustosi dolci, come una bella crostata con la nutella!

    Un alimento tipico autunnale è la zucca, quindi perché non cercare qualche ricetta interessante e utilizzarla per il vostro picnic?