Pittura su stoffa fai da te: istruzioni [FOTO]

da , il

    Con la pittura su stoffa fai da te è possibile creare di tutto e di più: t-shirt divertenti, tovaglie originali, tende creative, cuscini fantasiosi e molto altro ancora! Dipingere su tessuto è ideale per dare nuova vita a complementi d’arredo o capi d’abbigliamento vecchiotti e demodé, senza contare che si tratta di un’attività molto divertente! Fa niente se non siete particolarmente portate per il disegno, in commercio troverete stencil e modelli che vi consentiranno agevolmente di dedicarvi alla pittura su stoffa. Ecco le istruzioni da seguire per dipingere tessuti di tutti i tipi!

    Come dipingere sulla stoffa

    Dipingere su stoffa non è affatto difficile, richiede solo un minimo di manualità e soprattutto un po’ di pazienza! Ecco i principali materiali che occorrono per questo genere di lavoro: pennelli con punta arrotondata, carta velina, matita per disegni su stoffa, ferro da stiro per fissare i colori, colori per tessuti come ad esempio i colori acrilici. Per dipingere con il fai da te collant, magliette, tende, cuscini, tovaglie o qualsiasi altra cosa, la tecnica da adottare è più o meno sempre la stessa: anzitutto il tessuto va accuratamente lavato, asciugato e stirato in modo che la superficie risulti perfettamente liscia. Se si vogliono decorare capi confezionati è fondamentale ricorrere a un sottile foglio, che andrà infilato sotto lo strato da dipingere, in modo da non macchiare altre parti del tessuto. A questo punto si può passare alle decorazioni su tessuto vere e proprie, tracciando il disegno prescelto sulla carta con la matita e trasferendolo quindi sulla stoffa.

    Tecniche per dipingere la stoffa

    La stoffa può essere dipinta a mano oppure ricorrendo agli stencil, utilizzabili anche nel caso in cui si intenda decorare delle sneakers. Gli stencil possono essere realizzati con il fai da te, ritagliandoli da un cartoncino, oppure acquistati direttamente nei colorifici.

    Per prima cosa bisogna fissare il tessuto su un cartoncino imbottito con l’aiuto di alcuni spilli, fissare quindi lo stencil al tessuto con del nastro adesivo o della colla spray. Si procede con l’applicazione del colore, che potrà essere steso direttamente sul tessuto oppure applicato con un pennello o una spugnetta. Si lascia asciugare il tutto e si passa allo stencil successivo, che può essere dipinto con lo stesso colore oppure con tinte diverse a seconda dell’effetto desiderato. Infine si lascia asciugare il tessuto e si passa il ferro caldo sul retro.

    Se si vuole ottenere l’effetto spugnato basta utilizzare una spugnetta naturale, inumidirla in acqua pulita, quindi strizzarla e intingerla nella tinta prescelta. A questo punto la spugna va picchiettata sul tessuto, applicando i colori dal più chiaro al più scuro. Si può realizzare un disegno astratto più o meno concentrato. Un’altra tecnica originale è lo spruzzo, realizzabile utilizzando un semplice nebulizzatore per piante oppure un aerografo. Come di consueto, bisogna fissare con gli spilli il tessuto da decorare su un cartoncino rigido, foderato con carta assorbente. La parte da dipingere dovrà risultare in posizione verticale mentre i lati da non decorare andranno protetti con qualche foglio. Si versa quindi nel nebulizzatore la stessa quantità di acqua e colore, mescolando bene. A questo punto basta spruzzare il colore con movimenti veloci, tenendo il nebulizzatore a una distanza di 40 cm dal tessuto, in posizione verticale.