Pizza dolce di Pasqua: la ricetta

da , il

    Pizza dolce di Pasqua: la ricetta

    La pizza dolce di Pasqua rappresenta un’alternativa alla classica colomba pasquale. Esistono tante versioni della pizza dolce di Pasqua: la pizza dolce di Pasqua abruzzese, ad esempio, o la pizza dolce di Pasqua dell’Umbria o ancora la pizza dolce di Pasqua marchigiana.

    Quella della pizza dolce di Pasqua è una ricetta dell’Italia centrale, dunque, e a prescindere dalle sfumature geografiche nulla ha a che fare con la pizza classicamente intesa, ci ricorda piuttosto una sorta di panettone ottenuto da un mix di farina, uova, zucchero e strutto e arricchito da uva passa, anice, cannella e canditi.

    Gli ingredienti che occorrono per preparare la pizza dolce di Pasqua sono farina (500 grammi) zucchero (150 grammi), strutto (75 grammi), burro (30 grammi), un cubetto di lievito di birra, 4 uova, un pizzico di sale e acqua quanto basta per lavorare l’impasto.

    Per quanto riguarda gli aromi, non esiste un accordo universale, ogni varietà regionale ne usa alcuni al posto di altri, però in genere si tratta sempre di uva passa, scorze di arancia e limone grattugiate, un cucchiaino di cannella, una spolverata di noce moscata, qualche semino di anice, un cucchiaio di liquore a scelta tra alkermes, maraschino (o strega), mistrà e una bustina di vanillina. Scegliete liberamente in base al vostro gusto con l’unico accorgimento di miscelare tutti gli aromi insieme al liquore almeno un’ora prima di procedere con la preparazione della vostra pizza dolce di Pasqua.

    Per prima cosa, sciogliete il lievito in mezzo bicchiere di acqua tiepida, aggiungendo una puntina di zucchero per attivarlo. Aggiungete un paio di cucchiai di farina per formare una pastella morbida, coprite e fate riposare per 25-30 minuti. Trascorso questo tempo, aggiungete le uova sbattute con lo zucchero ed il sale e il resto della farina, infine gli aromi prescelti. Lavorate l’impasto fino a quando non vi apparirà liscio e omogeneo e lasciate riposare per ulteriori 25-30 minuti.

    Versate l’impasto in teglia rotonda dai bordi un po’ alti il cui fondo avrete precedentemente oliato e lasciate lievitare al caldo (va bene dentro il forno accendendo la lucina), fino a quando l’impasto non risulterà raddoppiato nel volume. Infornate nel forno preriscaldato a 190°C per 45 minuti circa. Dopo di che controllate la cottura con uno stecchino. Se l’impasto ha lievitato bene 45-50 minuti saranno più che sufficienti, se la torta si è invece sviluppata poco occorrerà un pochino di più.