Poltrone design: Rose Chair di Edra rappresenta un capolavoro di alta sartoria

da , il

    Poltrone design: Rose Chair di Edra rappresenta un capolavoro di alta sartoria

    Poltrone, sedute, pouf e sedie di pregio definiscono non solo l’importanza della comodità (funzione cui sono destinate per natura), ma anche la necessità di inserirsi nei vari ambienti e di valorizzarli con il loro design. Parte integrante del mobilio, questi oggetti di design presentano il difficile compito di venire progettate per essere comode e belle, in alcuni casi anche di lusso. Purtroppo, a differenza di altri elementi di arredo, l’apparenza non è tutto, poiché oltre all’occhio anche il resto del corpo (soprattutto la schiena) vuole la sua parte. E ogni volta che si riescono a raggiungere entrambi gli obiettivi, non si possono non celebrare pubblicamente il progettista e il prodotto artefici di questo successo. Come nel caso della poltrona Rose Chair di Edra.

    Rose Chair rappresenta un inimitabile ed indimenticabile elemento di arredo che riesce ad abbinare la tradizione e l’innovazione, la comodità e la bellezza esteriore. Caratterizzata da un design sofisticato e ricercato, questa poltrona dalle sembianze di una rosa è stata progettata nel 1990 dal designer giapponese Masanori Umeda per la Flower Collection di Edra. Prodotto di alta sartoria, la Rose Chair è costituita da un’imbottitura a forma di petali di rosa appunto, realizzati a mano uno ad uno e rivestiti in velluto disponibile in diverse tonalità. La struttura è in metallo ed è integrata da alcune piccole parti di legno sagomato, mentre le gambe sono di alluminio tornito, spazzolato e verniciato e conferiscono alla seduta una leggera ed ergonomica inclinazione.

    Rose Chair è alta 80 cm, larga 90 cm e profonda 82 cm; il prezzo al pubblico parte da circa 4000 euro per il rivestimento in velluto (disponibile nei colori di campionario) fino ad arrivare ad oltre 6800 euro per quello in pelle d’oro.

    Rose Chair in pelle oro