Pulire le fughe dei pavimenti: consigli per sbiancarle

da , il

    Pulire le fughe dei pavimenti: consigli per sbiancarle

    Pulire le fughe dei pavimenti è una delle operazioni più complicate per la pulizia e l’igiene delle nostre case. Anche se laviamo i pavimenti tutti i giorni, infatti, le fughe rimangono nere o comunque più scure del resto. Per questo ho deciso di darvi qualche dritta per pulire le fughe dei pavimenti al meglio.

    Un metodo infallibile per pulire le fughe dei pavimenti in modo da farle venire bianche che più bianche non si può come recitava un famoso slogan pubblicitario di qualche anno fa, in effetti, sarebbe quello di versare acqua e detersivo direttamente sullo sporco e strofinare energicamente con lo spazzolone.

    Però, immagino che per quanto tutte teniamo alla pulizia della nostra casa, nessuno aspiri di fatto a trasformarsi in una novella cenerentola pertanto cercherò di darvi dei consigli per pulire le fughe dei pavimenti senza spezzarvi la schiena o comunque evitando sforzi e fatica eccessivi.

    1. Un primo metodo utile ed efficace per pulire le fughe dei pavimenti è quello che prevede l’impiego di una mistura ottenuta unendo l’amido all’acqua ossigenata. Per quanto riguarda l’acqua ossigenata ricordate che più alto è il volume meglio è, però partite da un minimo di 40V (che è quella che si usa in cosmetica). L’intruglio che otterrete deve risultare piuttosto cremoso quindi non esagerate con le quantità di amido (la dose indicata è quella che prevede 3 cucchiai di amido per ogni 1 bicchiere di acqua ossigenata). Una volta preparata la miscela passatela sulle fughe aiutandovi con uno spazzolino da denti oppure con un cotton fioc. Dopo circa un ora provvedete a rimuovere la miscela dal pavimento. Specie se i vostri pavimenti sono bianchi vi consiglio di usare l’acqua ossigenata per sbiancarlo quanto più è possibile, in questo modo provvederete anche a disinfettarlo dal momento che l’acqua ossigenata ha un alto potere disinfettante.

    2. Un secondo metodo sempre naturale per pulire le fughe dei pavimenti è quello che prevede l’impiego del bicarbonato. Prendere l’acqua, meglio se calda e versatene un po’ sulla superficie da pulire, cospargere poi con il bicarbonato e lasciare agire almeno per cinque minuti. Poi prendete il mocio o lo straccio e strofinate energicamente ogni fuga. Con soddisfazione inizierete a vedere lo sporco che se ne va via.

    3. Infine, un terzo metodo per pulire le fughe dei pavimenti decisamente più moderno è quello che prevede l’utilizzo dell’ammoniaca, di un vaporetto professionale e di una spazzola. Spruzzate l’ammoniaca direttamente sulle fughe del pavimento e poi passate col vaporetto assicurandovi che il getto di vapore giunga molto vicino ad ogni mattonella. Fatto ciò, prendete la spazzola e iniziate a strofinare energicamente ogni riga tra una mattonella e l’altra. Ripassate il vaporetto per aspirare l’acqua, quello che ne otterrete sarà un pavimento lucido e splendente!