Pulizie stagionali, come organizzarsi al meglio

da , il

    Pulizie stagionali, come organizzarsi al meglio

    Ogni anno, in primavera e autunno, tutte abbiamo lo stesso problema: le pulizie di casa con annesso cambio di stagione per gli armadi, sistemazione dei caloriferi in vista dell’inverno e stoccaggio di quanto ci è stato utile in estate e che in inverno non utilizzeremo più.

    Per organizzare al meglio le pulizie stagionali è necessario dotarsi di una buona dose di entusiasmo che, misto alla pazienza, vi permetterà di prendere seriamente il compito che dovete portare a termine senza per questo stressarvi o impazzire.

    La prima cosa da fare quando organizzate le pulizie stagionali è il cambio di stagione: ritagliatevi una mattinata o un pomeriggio, svuotate armadi e cassetti e scartate tutto quello che sapete non utilizzerete più. Una volta fatto questo, se avete tempo lavate tutto quello che dovete riporre e, una volta asciugato, riponetelo o in parti dell’armadio deputate a questo oppure all’interno di scatole sigillate.

    Una volta fatto il cambio dell’armadio, qualche giorno dopo siete pronte per tuffarvi nelle pulizie vere e proprie: iniziate dalle tapparelle o dalle persiane, magari aiutandovi con un generatore di vapore in modo da togliere lo sporco incrostato o con un panno ben strizzato ma intriso di detergente.

    Passate poi ai vetri delle finestre e, con un buon panno e un detergente adatto, pulite le superfici in modo tale che siano brillanti. State certe che comunque in autunno la pioggia è dietro l’angolo e i vetri non resteranno mai lindi a lungo ma pulirli per bene è comunque il primo passo per evitare che si sporchino più del dovuto.

    Nel frattempo avrete già staccato le tende e, una volta lavate e asciugate, siete pronte per appenderle di nuovo una volta puliti anche i lampadari ed eliminata la polvere in eccesso.

    Se queste sono le pulizie più grandi da fare in autunno e primavera, non dimenticatevi di dare una bella sistemata anche al materasso: vi basterà cambiargli lato in modo da arieggiarlo e, se potete, pulirlo con un apposito detergente magari utilizzato insieme ad una scopa elettrica così da eliminare qualsiasi eventuale residuo.

    Stessa cosa per i tappeti: portateli da un tappezziere oppure puliteli con appositi detergenti e un’aspirapolvere apposita per evitare che restino impregnati di polvere o odore di stantio e in modo tale che la casa sia davvero pulitissima.

    Infine vi consiglio di pulire accuratamente le fessure dei termosifoni sia se dovete spegnerli che se dovete accenderli in modo da evitare che la polvere custodita al loro interno scorazzi libera per casa dando fastidio e procurando problemi; stessa cosa va fatta con il camino che va accuratamente pulito, disinfettato e disincrostato in modo tale che sia pronto per essere acceso o per essere spento.

    Garage, cantine e ripostigli necessitano di una pulizia apposita e di tempo a disposizione per cui il consiglio è di dedicarvi prima alla casa e poi passare ai piani bassi, o alti, in modo da rassettare al meglio in vista del cambio stagionale.