Qual è l’olio migliore per friggere?

da , il

    Qual è l’olio migliore per friggere?

    La frittura è un metodo di cottura dei cibi che impiega una sostanza grassa (l’olio) come strumento per trasmettere il calore. Ma qual è l’olio migliore per friggere? L’olio di semi o quello di oliva? Può sembrare un quesito banale ma in realtà non è così. Infatti, non tutti gli oli offerti dal mercato permettono di friggere correttamente. Anzitutto, occorre precisare che, la caratteristica fondamentale che deve possedere un buon olio per friggere è la stabilità. E’ infatti fondamentale che l’olio non arrivi mai al punto di fumo o pirolisi, ovvero la rottura delle molecole dovute al calore che danno vita a sostanze volatili molto dannose per la nostra salute. In generale i migliori grassi per friggere sono: gli oli vegetali modificati, lo strutto di suino e l’olio di oliva. Vediamoli nel dettaglio.

    Olio di semi

    Attualmente l’olio di semi è uno dei più utilizzati per friggere. In realtà, esso non presenta una elevata stabilità e quindi non è molto adatto per friggere poiché, rispetto ad altri oli, raggiunge più facilmente e velocemente il punto di fumo o pirolisi.

    Olio di semi modificati

    Gli oli di semi modificati sono trattati in laboratorio per aumentarne la stabilità e quindi la loro resistenza al calore. Questo tipo di olio, infatti, raggiungono difficilmente il punto di fumo. Quindi, da un punto di vista tecnico, questi prodotti sono particolarmente adatti per friggere i nostri cibi. Si tratta, però di oli modificati in laboratorio che non conferiscono nessun sapore alle pietanze. In definitiva, possiamo utilizzare gli oli modificati per friggere i cibi che hanno già un proprio sapore come il pesce.

    Olio di oliva e olio extravergine di oliva

    L’olio di oliva e l’olio extravergine di oliva sono i migliori a livello nutrizionale. Inoltre, da un punto di vista tecnico, questi tipi di olio hanno un’ottima resistenza al calore. A cambiare è il diverso sapore che conferiscono alle pietanze. In conclusione, a differenza di quanto si crede comunemente, l’olio migliore per le fritture è proprio l’olio di oliva o l’extravergine di oliva.