Ricetta Squarcella, il dolce pugliese per la Pasqua

da , il

    Ricetta Squarcella, il dolce pugliese per la Pasqua

    Il dolce pugliese per la Pasqua si chiama Squarcella, un nome bizzarro, ma con una storia lontana nel tempo. Il termine squarcella deriva dal verbo scarcerare, quindi il significato di questo termine può derivare dal Battesimo, con il quale l’uomo si libera dal peccato originale, unito all’usanza dei popoli germanici di regalare un uovo nel giorno di Pasqua. La Squarcella è un dolce composto principalmente da farina, zucchero e uova e può avere molte forme: a cestino, a colomba, a cuore, ecc. La particolarità di questo dolce pugliese per la Pasqua sta nell’inserimento di uova intere ed in numero dispari come segno propiziatorio.

    Una lunga storia su questo dolce, ma ora passerò a darvi la ricetta della Squarcella originale. Gli ingredienti che vi serviranno per realizzare la ricetta del dolce pasquale pugliese sono: farina, lievito, zucchero, buccia di limone, olio d’oliva, uova fresche crude, uova sode e latte. Per la glassa che ricoprirà e decorerà la Squarcella vi serviranno: albume d’uovo, succo di limone e zucchero a velo. Ora passiamo alla preparazione di questo dolce pasquale che stupirà tutti per la sua forma e la sua bontà. Dovrete procurarvi un piano d’appoggio, preferibilmente in legno, e disporre la farina a fontana. Poi aggiungete lo zucchero, il lievito, la buccia di limone, un cucchiaio di olio d’oliva, un uovo e del latte tiepido ed iniziare ad impastare, prima delicatamente e successivamente mettendoci un pò più di energia. Visto che la pasta non deve contenere grumi e deve restare morbida potete aggiungere del latte per ottenere il risultato che vi serve. Dovrete lavorare la pasta per almeno dieci minuti. A questo punto potrete dare forma al vostro dolce. Io vi propongo di formare una ciambella a forma di 8. Adesso prendete una teglia da forno, ungetela con dell’olio e ponetevi dentro l’impasto, aggiungendo al suo interno 3 uova sode con il guscio. Ora fate scaldare il forno a 180 gradi, inserite la teglia e fate cuocere il vostro dolce per un’oretta, controllando che non si bruci, ma raggiunga un colorito dorato. Adesso, mentre lasciate raffreddare la pasta, potrete preparare la glassa per rifinire la Squarcella. Procuratevi una ciotola ed iniziate a mescolare con un cucchiaio di legno l’albume d’uovo con il succo di limone, aggiungendo a pioggia lo zucchero a velo, cercando di non far formare grumi. Quando l’impasto si è raffreddato, estraetelo dalla teglia e disponetelo su un piatto da portata, dove potrete glassarlo. La glassa andrà sparsa su tutto il dolce, tranne nei punti dove si trovano le uova intere col guscio, che devono rimanere ben visibili. Come decorazione potrete aggiungere dei confettini colorati prima che la glassa si raffreddi ed il vostro dolce per pasqua sarà bello da guardare e sarà quasi un peccato tagliarlo per assaporarlo, ma una volta assaggiato, vorreste divorarlo tutto.