Ricette Carnevale 2012: i grostoli, la variante trentina delle chiacchiere

da , il

    Ricette Carnevale 2012: i grostoli, la variante trentina delle chiacchiere

    Le ricette per questo Carnevale sono davvero tante, anche grazie alle variazioni regionali di molti piatti. Uno di questi è rappresentato dai grostoli, un dolce trentino tipico di Carnevale, la cui ricetta assomiglia molto a quella delle chiacchiere, o frappe romane e anconetane. La differenza, tra le chiacchiere e i grostoli, consiste nel grasso utilizzato per la cottura (burro per le prime e olio e strutto per le seconde) e nella scelta dell’aroma, che per i grostoli è il limone. I grostoli sono piuttosto semplici da realizzare e, sia che organizziate una festa per Carnevale, sia che le vogliate preparare semplicemente per tradizione e golosità, potete seguire questa ricetta.

    Ingredienti

    Ecco cosa serve per la vostra ricetta di Carnevale:

    500 g di farina bianca

    - 50 g di strutto

    - 2 cucchiai di olio

    - 5 tuorli d’uovo

    - 100 g di zucchero

    - buccia di limone

    - 1 bicchierino di grappa

    - una blievito

    - 200 ml di latte

    - una bustina di vanillina

    - sale q.b.

    - Olio di arachidi per friggere, o altro olio

    - zucchero a velo

    Preparazione

    Sciogliete in un tegamino lo strutto con un po’ di acqua tiepida; intanto versate la farina sul piano di lavoro, create un cratere nel mezzo e inseriteci lo strutto fuso, l’olio, lo zucchero, la vanillina, le uova, il bicchierino di grappa e la buccia di limone grattugiata. Spolverate anche con un pizzico di sale.

    Adesso lavorate l’impasto dei grostoli e formate una massa, tonda, a forma di palla, che dovete avvolgere con la pellicola trasparente e far riposare per un’ora.

    Dopo aver atteso il tempo necessario, riprendete la massa e stendetela con un mattarello, fino ad ottenere una sfoglia fine, che andrete poi a ritagliare in rettangoli con una rotella. Le dimensioni dei grostoli non sono fondamentali, i rettangoli non devono essere regolari.

    Adesso fate riscaldare l’olio in una padella antiaderente e con i bordi alti e versateci dentro i quadratini, che andranno fritti fino a doratura: ve ne accorgete anche perché si formano sulla superficie delle bollicine. I grostoli per Carnevale sono ormai pronti, basta scolarli con una schiumarola, quindi asciugarli delicatamente con la carta assorbente.

    La ricetta è quasi completa, spolverate i grostoli con lo zucchero e godetevi pure il Carnevale..con qualche peccato di gola!