Riordinare casa con lo space clearing

da , il

    Riordinare casa con lo space clearing

    Space Clearing, l’ultima frontiera delle pulizie di casa, un modo drastico per eliminare il superfluo dalla casa e dalla propria vita; è una tendenza molto in voga ultimamente, soprattutto grazie alla sua ampia diffusione sui blog e tra le community. Oltre ad essere utile per riordinare la propria abitazione, la tecnica dello Space Clearing viene per lo più considerata come un atto liberatorio nei confronti di ciò che ci assilla e che ci impedisce di vivere con serenità. Lo spunto sembra piuttosto convincente, ma per capire meglio questo fenomeno dobbiamo addentrarci di più nella sua filosofia.

    Il concetto alla base dello Space Clearing, che appunto significa ‘liberare lo spazio’, esprime la necessità di disfarsi fisicamente di tutto ciò che di inutile si è accumulato in casa e che rende più disagevole e soffocante la propria esistenza. Siamo di fronte ad un concetto di psicologia applicata all’arredamento. Ma lo Space Clearing non reclama solo la ‘pulizia’, pretende anche di riportare ordine e serenità nella vita, grazie alla gestione ottimale degli spazi in cui si vive.

    Accumulare cose è parte della natura umana, per diversi motivi, a partire dall’insicurezza nell’abbandonare ciò che potrebbe un giorno servire, fino ad arrivare alla vera e propria incapacità a disfarsi di quello che ha rappresentato una parte importante della vita (regali o lettere di un ex così come la bambola preferita da bambina).

    Parallelamente alla necessità psicologica di liberare gli spazi, se ne sta sviluppando una concettuale, relativa alla tendenza al design minimal, caratterizzato da pochi oggetti, essenziali, ma che al tempo stesso riescono ad esprimere al massimo il proprio valore, appunto perché isolati.

    Non dimentichiamo nemmeno che con i ritmi della società attuale e con la scomparsa della donna casalinga si ha molto meno tempo da dedicare alla pulizia di gingilli e suppellettili varie.