Riscaldamento domestico, termosifoni ecologici

da , il

    Riscaldamento domestico, termosifoni ecologici

    Con l’inverno inizia si inizia anche a parlare di inquinamento soprattutto nei luoghi più freddi, in molte città con eco incentivi e nuovi tipi di riscaldamento, si sta tentando di scegliere soluzioni sempre migliori per quanto riguarda il consumo di elettricità e l’inquinamento che deriva dall’accensione dei radiatori. Non possiamo farne a meno del tepore casalingo, ma è da sapere che le polveri di scarico di caldaie e caloriferi sono, solo dopo i tubi di scappamento delle automobili, il secondo nemico in assoluto dell’aria che respiriamo. Vediamo quali possono essere le soluzioni.

    Abbiamo parlato del risparmio energetico e di come risparmiare acqua in casa, oggi vi proponiamo non solo il risparmio ma anche delle soluzioni ecologiche.

    Alcune aziende specializzate stanno progettando dei veri e propri radiatori ecologici che ci possono permettere di inquinare di meno e allo stesso tempo di consumare meno energia elettrica di un termosifone ad elettricità.

    Easy White: è il primo eco radiatore in polipropilene, un materiale riciclabile al 100%, senza scarti di produzione non recuperabili e capace di avere una produzione a impatto zero. Non emette fumi nocivi e consuma 93 volte meno di un termosifone normale. E’ leggero, sicuro e anche con un elegante design, può essere inoltre progettato apposta per le proprie necessità, si può scegliere la forma ed il colore che si desidera.

    Soho di Tubes: e’ un radiatore che è utilizza fino al 75% di acqua in meno rispetto ai tradizionali radiatori tubolari. Offre quindi un grande risparmio e al sua struttura in alluminio è anche riciclabile al 100% rendendolo in questo modo un prodotto eco sostenibile a tutti gli effetti.

    Play di Jaga: un prodotto ideato in Belgio, ha un design alternativo e giovane. A livello di eco sostenibilità questi radiatori sono costruiti attraverso il sistema Low-H20, che permette di ridurre il consumo di acqua, fino a 10 volte rispetto un radiatore standard, e quello di emissioni Co2.