Scale interne, come sceglierle e disporle in casa

da , il

    Scale interne, come sceglierle e disporle in casa

    La scelta dello stile dei complementi d’arredo, della disposizione dei mobili ecc. non è mai semplice, infatti, per arredare al meglio un’abitazione bisogna tenere in considerazione una serie di fattori come la sua grandezza, la disposizione di porte e finestre, il prezzo dei materiali e degli arredi e ovviamente il proprio gusto personale. Ecco alcuni consigli su come scegliere e disporre nel modo giusto le scale interne nella casa. Anzitutto, nell’effettuare questa decisione, occorre considerare lo spazio a disposizione, il peso della scala, il prezzo e infine, ma non in ordine di importanza, la superficie che questi complementi occupano.

    In generale si distinguono in scale a rampa che hanno un diametro di circa 60-70 cm e le scale a chiocciola che invece occupano un diametro di circa 130 cm. Quindi, nella scelta tra questi due modelli, è fondamentale considerare come abbiamo detto lo spazio a disposizione e quello che essi occupano. Normalmente, se la scala interna va posizionata al centro della stanza è consigliabile optare per quelle a chiocciola con forma circolare o ellittica.

    Questo modello è costituito da un piantone centrale (che ha funzioni portanti) fissato a terra e al soffitto. Sono disponibili anche scale a chiocciola senza questo elemento centrale in questo caso è la stessa struttura ad essere autoportante. Invece, se la scala va posizionata a ridosso di una parete, è preferibile optare per una a due rampe in questo modo sfrutteremo lo spazio dell’angolo. Il mercato, inoltre, offre molti modelli realizzati in differenti materiali. Normalmente i modelli tradizionali hanno i gradini e il telaio in legno mentre quelli più innovativi hanno strutture realizzate in ferro o acciaio cui si possono abbinare pedane in legno, vetro o metallo.