Specchio per il bagno, come sceglierlo per non sbagliare

da , il

    Lo specchio per il bagno è uno di quei complementi d’arredo che non possono mancare e che anche se sono considerati dei complementi in realtà sono fondamentali sia a livello estetico per l’arredamento della stanza da bagno che a livello funzionale.

    La scelta dello specchio per il bagno va dunque calibrata attentamente tenendo conto degli spazi, della grandezza della stanza e della luce diretta che questa riceve e che viene proiettata proprio sullo specchio.

    Negli specchi da bagno senza mobiletto solitamente il bordo superiore rispetto al pavimento deve essere distante di almeno due metri mentre il bordo inferiore può poggiare sul top o distanziato da questo di circa 10 centimetri.

    In linea generale lo specchio per il bagno deve essere sistemato centralmente rispetto al lavabo in modo che ai suoi lati possano essere sistemate delle mensole o dei pensili.

    In vendita potete trovare specchi per il bagno comprensivi di luce oppure, per fare a modo vostro e personalizzare ogni angolo della stanza, potete acquistare un semplice vetro, più o meno decorato, e a parte una lampada apposita da sistemare sopra lo specchio o nella posizione più congeniale in relazione alla luce naturale e all’uso che dello specchio dovete fare.

    Chiaramente se scegliete uno specchio con cornice, fate attenzione allo stile del bagno ed optate per uno specchio moderno o uno specchio classico in relazione all’intero ambiente che volete creare.

    Se riuscite ed avete spazio, accanto allo specchio principale potete installare un minispecchio estensibile che ingrandisce e che vi sarà utile per le operazione di trucco e parrucco giornaliero.