Sterilizzare i vasetti per la conserva e i prodotti fatti in casa

da , il

    Sterilizzare i vasetti per la conserva e i prodotti fatti in casa

    Se volete fare la conserva, gelatine, prodotti sott’olio o la marmellata in casa uno dei passaggi fondamentali è la sterilizzazione dei vasetti di vetro che serviranno proprio a contenere, spesso per diversi mesi, i prodotti preparati prima che vengano consumati. Sapere come sterilizzare i vasetti è fondamentale per essere sicuri di mangiare prodotti conservati igienicamente. Prima di tutto bisogna far lavare i vasetti in lavastoviglie: se non si possiede la lavastoviglie ovviamente andranno lavati con cura a mano con acqua calda. Avvolgete i vasetti ad uno ad uno in uno strofinaccio di cotone: questo passaggio vi servirà ad evitare che, durante la bollitura, qualche vasetto di vetro si rompa.

    Prendete una pentola capiente e riempirla d’acqua che porterete a bollitura. Mantenere i vasetti in bollitura per circa 30 minuti. Una volta spenta la fiamma non bisogna togliete immediatamente i vasetti ma è consigliabile aspettare che si raffreddino. Stendere uno strofinaccio largo e pulito su una superficie piana e andare a togliere ad uno ad uno i vasetti dalla pentola liberandoli dalla copertura. Lasciarli asciugare sottosopra. Effettuare una corretta sterilizzazione è fondamentale per debellare i microrganismi presenti sul cibo e nell’aria. Una volta riempiti i vasetti assicuratevi prima di metterli da parte che siano chiusi in maniera ben sigillata in modo da evitare possibili contaminazioni. Il rischio più comune e pericoloso è quello dell’intossicazione da Clostridium botulinum, detta anche Botulismo. Ovviamente quella consigliata è una sterilizzazione domestica ma comunque efficace. Per un risultato professionale è preferibile usare uno sterilizzatore.