Stufe a bioetanolo: i modelli in uscita e i costi [FOTO]

da , il

    Stufe a bioetanolo, quali sono i modelli in uscita e i costi? I dispositivi di riscaldamento a bioetanolo, combustibile vegetale ottenuto dalla fermentazione di amidi e zuccheri, rappresentano un’interessante alternativa ai sistemi tradizionali garantendo basse emissioni di CO2 a tutto beneficio dell’ambiente e consumi decisamente ridotti. Senza contare la praticità di queste stufe ecologiche che non necessitano di canne fumarie o impiantistica fissa. L’unico neo consiste nel fatto che difficilmente riscaldano spazi di grandi dimensioni o interi appartamenti, essendo formulate soprattutto per singoli locali.

    I modelli in uscita

    Stufa-a-bioetanolo

    Il mercato propone modelli di stufe a bioetanolo per tutte le esigenze e per tutte le tasche, da muro, da appendere, da tavolo, più o meno curate dal punto di vista del design e della qualità. Tra i modelli più interessanti ricordiamo la Fuchs Milano a bioetanolo, da 760 euro, che si contraddistingue per la tecnologia avanzata, la TecnoAirSystem Ruby, a partire da 719 euro, dal design moderno e raffinato, la Vendome, con accensione automatica, rilevatori di sicurezza e priva di canna fumaria. In alternativa si potranno acquistare dei caminetti a bioetanolo spostabili o fissi che offrono prestazioni energetiche superiori rispetto alle stufe. Tra i più interessanti il modello Stoccolma, da 785 euro, senza canna fumaria e inodore, il biocamino Karl, da 1050 euro, con capacità di riscaldamento pari a 3.000 W., il camino Claude, da 149 euro, con capacità di riscaldamento pari a 1.250 W, ideale per riscaldare una stanza da 10-12 m2, infine il biocamino Oslo XXL, da 2.120 euro, in acciaio inossidabile, dotato di 6 bruciatori slot, privo di canna fumaria, assolutamente inodore.

    I costi

    Stufa-a-bioetanolo-Oslo

    Per quanto concerne i costi del combustibile, in Italia oscillano tra i 2,4 e i 4,6 euro per litro, cui vanno aggiunti i prezzi di trasporto. I consumi sono decisamente bassi, anche rispetto a quelli delle stufe a pellet, e i costi dei dispositivi accessibili a tutte le tasche dato che tra le altre cose non necessitano dell’installazione di canna fumaria. Ovviamente i prezzi variano a seconda dei modelli, delle prestazioni e del design ma il costo base per una stufa di qualità si aggira intorno ai 400-500 euro.