Tradizioni di Capodanno: cosa fare la notte di San Silvestro

Scopriamo tutte le tradizioni di Capodanno più famose, alcune delle quali risalenti a un lontano passato. E in base ad esse sapremo cosa fare la notte di San Silvestro.

da , il

    Come per il Natale, esistono numerose tradizioni di Capodanno, in Italia e in tutto il mondo. Nella notte di San Silvestro la maggior parte delle tradizioni sono legate alla superstizione, al contrario di quelle natalizie che sono per la maggior parte usanze derivanti dalla religione. Con il Capodanno si chiude l’anno vecchio e se ne apre uno nuovo e tutti speriamo sempre che sia migliore di quello precedente. Vediamo quindi cosa fare la notte di San Silvestro per ‘garantirci’ un 2016 meraviglioso.

    Spaccare cocci vecchi

    Una delle tradizioni più antiche che oggi non si segue sempre sostiene che bisognerebbe rompere piatti o bicchieri a mezzanotte per scacciare il male che si è accumulato nel corso dell’anno.

    Sparare i botti

    Sempre allo scoccare della mezzanotte, alla fine del conto alla rovescia, è uso comune sparare i fuochi d’artificio, solitamente tutti i comuni d’Italia organizzano dei fuochi nelle piazze principali.

    Indossare mutandine rosse

    La notte di Capodanno bisognerebbe indossare delle mutandine rosse perché porterebbe fortuna, inoltre il rosso è un ottimo amuleto per la fertilità. Le mutande però devono essere un regalo.

    Incontrare il gobbo

    Secondo una tradizione antica incontrare un gobbo o un vecchio la notte di capodanno è sinonimo di fortuna e di vita lunga, mentre incontrare un bambino o un prete porta grande sfortuna per l’anno appena iniziato.

    Mangiare uva passa

    Solitamente si dovrebbero mettere da parte 12 chicchi di uva secca e mangiarli durante il conto alla rovescia, fino allo scoccare della mezzanotte precisa. Questo porterebbe fortuna per tutti i mesi dell’anno nuovo.

    Mangiare cotechino e lenticchie

    Mangiare cotechino e lenticchie. Una tradizione antica che porta fortuna e denaro per il nuovo anno, sempre da mangiare durante la mezzanotte.