TV su internet: computer e smartphone preferiti al piccolo schermo

da , il

    TV su internet: computer e smartphone preferiti al piccolo schermo

    L’utilizzo che facciamo della TV potrebbe cambiare il modo di arredare casa? Le possibilità ci sono, o meglio bisogna dire che quando ci accingiamo a scegliere l’arredamento per la sala, gran parte di esso ruota intorno alla televisione. Ma se lo scatolone magico venisse col tempo sostituto dal cellulare o dallo schermo del computer? Lo scenario che si delinea è quantomeno suggestivo.

    In realtà non parliamo nemmeno di un futuro troppo lontano: i giovani, infatti, sembrano fruire dei contenuti televisivi soprattutto tramite internet (quindi dal display del computer) o gli smartphone. L’incidenza maggiore si raggiunge nel Regno Unito, in particolar modo tra gli studenti, che non potendo fare ormai a meno della connessione internet e del PC, li sfruttano per un duplice scopo, evitando quindi un’ulteriore spesa per la televisione. Per quanto riguarda i cellulari, la visione della TV per mezzo di essi è scesa nell’ultimo anno, nonostante resti un’importante soluzione nel caso ci si trovi fuori casa. Stiamo cambiando, le nuove generazioni stanno disegnando un futuro nuovo, in cui forse l’ambiente domestico sta perdendo la sua importanza. Se prima, infatti, il salotto poteva diventare, anche grazie alla TV, un modo per unire la famiglia nella visione di un film o di un programma, un giorno (a dire il vero già sta accadendo) ognuno potrebbe starsene nella sua stanza a vedere ciò che vuole. Da qui il passo è breve nell’ipotizzare, forse anche in maniera apocalittica, la morte della sala, non come spazio fisico, ma concettuale, con un conseguente cambiamento dell’idea di arredamento verso uno stile hi-tech: se la sala non fosse più il luogo di ritrovo di una famiglia (tenendo anche in considerazione il fatto che si parla sempre meno e proprio la TV ha la funzione maggiore di collante), verrebbe annullato come ambiente o semplicemente ripensato?