Veterinario a domicilio: la nuova tendenza per l’assistenza agli animali

da , il

    Veterinario a domicilio: la nuova tendenza per l’assistenza agli animali

    Il veterinario a domicilio rappresenta una nuova figura nel panorama della salute degli animali domestici. Nuova neanche tanto, a dire il vero, visto che l’iniziativa è partita con un progetto, nato a Milano nel 2001, e ideato per agevolare l’assistenza agli animali domestici per le persone con problemi di deambulazione, anziani in primis. Adesso, quella del veterinario a domicilio è una realtà diffusa in modo capillare, soprattutto per quegli animali con seri problemi di salute e caratterizzati da una stazza tale che rende il loro trasporto un’operazione onerosa.

    Si, perché i problemi di deambulazione non riguardano necessariamente solo i padroni, ma spesso coinvolgono anche i cani più anziani, visto che la loro età media, come quella degli essere umani, è in continuo aumento.

    La prassi prevede un primo consulto telefonico in cui viene esposto il problema di cui soffre l’animale, quindi, se la situazione viene considerata grave, il veterinario si organizza per l’intervento d’urgenza a domicilio (nel limite delle possibilità), altrimenti al padrone viene consigliato il centro attrezzato più vicino ed idoneo alla cura.

    In pratica, per i vaccini, le analisi, le visite generiche e alcune terapie, è possibile procedere in casa, mentre per operazioni più complesse, come quelle chirurgiche è richiesto il ricovero.

    Per gli animali domestici, così come per le persone, poter restare in casa, in un ambiente familiare, evitando il trasporto in una struttura sconosciuta, è un modo per affrontare più serenamente le diverse problematiche legate alla salute.