Vivere verde ed eco: il 22 aprile si festeggia l’Earth Day

da , il

    Vivere verde ed eco: il 22 aprile si festeggia l’Earth Day

    Vivere verde, un concetto molto semplice ed estremamente importante per la salute della Terra e di chi ci vive; vivere verde significa vivere in maniera ecologica, rispettando l’ambiente e cercando di rinunciare a qualche piccolo lusso materiale per un bene comune superiore: la salvezza del pianeta. Si può scegliere la bicicletta invece dell’automobile per percorrere brevi distanze, oppure preferire l’acqua del rubinetto, lì dove potabile, in luogo delle bottiglie di plastica inquinanti, o ancora andare al supermercato con i sacchetti di stoffa anziché utilizzare buste usa e getta. Questi ed altri potrebbero essere i buoni propositi in vista dell’Earth Day, in programma il 22 aprile.

    La manifestazione è ormai alla 41ª edizione (la prima ci fu negli Stati Uniti il 22 aprile 1970) e il tema di quest’anno sarà incentrato sulle foreste.

    L’evento prevede diverse iniziative, quali concerti e mostre, in 175 paesi del mondo, a partire dal 20 aprile (giorno in cui è stato celebrato a Roma con un concerto gratuito cui hanno partecipato artisti di calibro internazionale come Patti Smith) fino al 23 aprile, quando si festeggerà a San Francisco. Lo scopo dell’Earth Day è quello di sensibilizzare e di istruire le persone ad uno stile di vita rispettoso dell’ambiente, anche nelle semplici attività quotidiane di casa, come la sostituzione di detersivi e solventi chimici con prodotti naturali, oppure l’utilizzo di carta riciclata, ove possibile. Volendo fare di più, si potrebbero sostituire i vecchi elettrodomestici con quelli nuovi a risparmio energetico e a basse emissioni.

    Qualche altro consiglio? Limitarsi nel consumo di carne rossa, che è inquinante, spegnere il computer in pausa pranzo, visualizzare i documenti su schermo piuttosto che stamparli e cercare di utilizzare le scale piuttosto che l’ascensore, un bene, quest’ultimo, soprattutto per il nostro corpo.

    Come avete visto, niente di faticoso o di costoso, semplicemente un po’ di buon senso comune per dare una mano importante all’ambiente nel quale viviamo.