A quanti mesi il neonato inizia a gattonare

da , il

    A quanti mesi il neonato inizia a gattonare

    A quanti mesi il neonato inizia a gattonare? Quando i bambini sono piccoli aspetttiamo e seguiamo con ansia ogni loro mossa. Ci chiediamo a che età inzieranno a vedere come gli adulti, a che età inizieranno a ridere e quando inizieranno a cammninare. Forse proprio perchè aspettiamo con particolare desiderio quest’ultima fase ci chiediamo anche a quanti mesi i neonati iniziano a gattonare. Il gattonamento, infatti, precede la fase della camminata vera e propria nel neonato ed è quindi una fase naturale dello sviluppo motorio del piccolo. Infatti, attraverso il gattonameno, il neonato inizia a concepire meglio gli spazi e le distanze attorno a sè, ad acquisire maggiore consapevolezza delle proprie forze, a fortificare maggiormente la muscolatura in atttesa della tappa della camminata e soprattutto realizza quella voglia di esplrare e conoscere il mondo che lo circonda, tipica di questa età.

    Ma, a quanti mesi il neonato inizia a gattonare? Generalmente intorno agli otto, dieci mesi. La fase precedente al gattonare è quella in cui il bambino impara a stare seduto, mentre la fase successiva al gattonamento è quella in cui il neonato inizia a stare in piedi aggrappandosi a qualsiasi appoggio trovci attorno a sè. Ovviamente, ciascun neonato ha un proprio sviluppo motorio, ma generalmente sono queste le tappe che si seguono. Lo sviluppo motorio del neonato si conclude quando, una volta superta la fase del gattonamento, inizia a camminare, generalmente tra i 14 e i 18 mesi di vita. Riassumendo, quindi, il neonato inizia a gattonare verso gli 8, 10 mesi, mentre inizia camminare senza appoggi, generalmente tra i 14 e i 18 mesi, quando ormai non ha neppure bisogno dell’aiuto dei genitori.