Acquisti per la scuola: guida ecologica ed economica

da , il

    Acquisti per la scuola: guida ecologica ed economica

    E’ ora di fare gli acquisti per la scuola, la scuola sta per cominciare, il primo giorno si avvicina e bisogna iniziare le spese per i nostri bambini. Cosa comprare? Anche gli acquisti per tutto ciò che servirà a scuola possono essere un momento divertente ed educativo da passare con i bambini. Sarà di certo un momento anche delicato perchè l’inizio della scuola è sempre un nuovo inizio per i bambini quindi di seguito trovate una guida dettagliata su come fare gli acuisti nel rispetto dell’ambiente e del portafogli, con anche qualche accessorio da realizzare con i bambini, ma non dimenticate che a scuola andranno loro quindi qualche concessione la potrete fare.

    Innanzitutto sarà utile stabilire con i bambini quali saranno le cose da comprare, le cose necessarie e dove si potrà scegliere qualcosa di più ‘in voga’. L’obiettivo sarà comprare poco e bene, per risparmiare e per rispettare l’ambiente. La difficoltà con i bambini nella scelta di tutto quello che servirà per la scuola è che ovviamente vi chiederanno lo zainetto della marca o dell’eroe preferito e lo stesso succederà per l’astuccio e tutto il resto, con astuzia però guideremo gli acquisti della scuola, ecco come.

    1. Fare una lista di tutto quello che vi servirà per i primi giorni di scuola e proporre ai bambini di fare una specie di caccia al tesoro per la casa per trovare le cose che potrebbero già esserci come i temperini, le matite colorate o altro. Tutto quello che troverete lo sistemerete insieme ben benino per il rientro a scuola, tempererete le matite, laverete gli astucci o gli zainetti.

    2. Se avete nella vostra lista delle cose da comprare stabilite insieme ai bambini quale sarà l’oggetto che potranno scegliere loro e quali saranno quelli che dovranno ricreare. Così gli darete modo di effettuare una scelta ‘alla moda’ ma anche di personalizzare le loro cose.

    3. Se già possedete astucci o zainetti allora potrete anche pensare dei ridargli vita. Basteranno dei pennarelli per scrivere sulla stoffa, delle spillette colorate o con personaggi, delle allegre toppe di tutte le tinte. Il lavoro poi lo farete insieme.

    4. Eccoci al punto libri di testo, la spesa più grande ogni anno per i bambini di tutte le età. Da alcuni anni, per affrontare la crisi economica, sono state molte le soluzioni proposte dallo stato e dai privati per aiutare le famiglie a spendere di meno sui libri di scuola come l’iniziativa di Codacons contro il caro libri. Prima soluzione: comprare libri di seconda mano.

    5. Il supermercato è anche un’ottima risorsa infatti spesso si trovano in vendita manuali scolastici con sconti fino al 20%. Alla Coop per esempio si garantisce a tutti lo sconto del 10% sul prezzo di copertina, che sale al 15% per i soci, è possibile trovare offerte però anche all’Esselunga, all’Auchan, da Bennet e Despar.