Adolescenti, i genitori controllano Facebook

da , il

    Adolescenti, i genitori controllano Facebook

    Chi l’ha detto che i genitori non sono più attenti a quello che fanno i loro figli, in particolar modo se sono adolescenti? A smentire l’assunto che vuole il genitore moderno troppo impegnato nel suo lavoro per fare bene quello di madre o padre ci pensa una ricerca, lanciata da Truste, e visibile per la prima volta su Pc Advisor.

    Lo studio fa parte del progetto I piccoli stanno bene e ha monitorato la relazione tra genitori, adolescenti e controllo della loro privacy su Facebook.

    I risultati evidenziato che mamma e papà fanno ancora bene il loro mestiere, almeno in questo caso.

    Partendo dal dato che l’80% dei genitori ha un profilo su Facebook si evince che il motivo principale del loro sbarco sui social network è quello di monitorare, controllare, le informazioni che i loro figli lanciano nel web.

    Così il 74% dei genitori controlla la pagina social del proprio figlio e una larga maggioranza è anche amico (virtuale) dei contatti del figlio.

    L’86% dei genitori sa quanto tempo il proprio pargolo passa navigando su internet e aggiornando il profilo su Facebook, e l’80% sa perfettamente quali e quante foto vengono caricate sul social network.

    Un dato questo che smentisce chi vede Fb come terra di nessuno dove i ragazzi sono senza controllo.

    Però in questo studio non si sono chiesti cosa pensano i ragazzi di questa intrusione. Per esempio alcuni potrebbero sentirsi spiati e chiudersi ancora di più nel mutismo, oppure altri potrebbero sentirsi tranquillizzati dalla presenza della mamma sul network.

    Il direttore e presidente di Truste, fornitore ufficiale di servizi per la privacy, invita, comunque, tutti i genitori a imparare il funzionamento dei social e a spiegare ai propri ragazzi che devono pubblicare solo le informazioni adeguate ad una visione pubblica.