Allarme varicella: cosa fare

da , il

    Allarme varicella: cosa fare

    Nelle scuole italiane in questi giorni sono stati registrati molti casi di varicella: inevitabilmente le mamme sono allarmate. Cosa fare se nella classe di vostro figlio ci sono bambini ‘a pois’? Secondo Italo Farnetani, pediatra e insegnate presso l’Università di Milano-Bicocca, sono circa 180 mila i casi di varicella nel nostro Paese, Solitamente si tratta di bimbi di età compresa tra i 3 e i 4 anni e comunque al di sotto degli otto anni.

    Secondo le stime il picco dell’epidemia in Italia si avrà a Maggio: lo spostamento in avanti nel calendario rispetto agli anni passati, quando i primi casi furono registrati già a Dicembre, si deve probabilmente al rientro a scuola il 10 Gennaio, ossia con qualche giorno di ritardo rispetto al calendario. Come accennato invece quest’anno il virus registrerà il picco a Maggio anche se con l’allungamento delle giornate il microorganismo si rinforza e quindi ci sono maggiori possibilità dio contagio. La varicella peraltro è un virus che si diffonde facilmente soprattutto negli ambienti scolastici. Fino ai 12 anni i sintomi maggiori sono le sensazioni di fastidio e prurito. In seguito se si prende la varicella da adulti invece possono registrarsi anche crisi respiratorie e complicanze del sistema nervoso. Ci sono quindi decisamente dei vantaggi nel contrarre la varicella da bambini. Cosa fare se vostro figlio si ammala? Inizialmente la malattia si manifesta con una vescicolina sul torso o sulla schiena: nel corso di 4 giorni circa ne compaiono altre su tutto il corpo. Quando le vescicole si seccano si forma una crosticina che poi cade. Dopo cinque giorni dalla comparsa della prima vescicola il bambino non è più contagioso e e quindi può tornare a scuola. E’ inutile usare prodotti strani per la pelle. A livello popolare si sconsigliava di lavare il bambino: al contrario lavaggi frequenti servono a ridurre la sensazione di prurito. E’ consigliabile inoltre far lavare spesso le mani al bambino e tagliargli le unghie corte.