Allattare in pubblico è ancora considerato scandaloso?

da , il

    Allattare in pubblico è ancora considerato scandaloso?

    Abbiamo parlato spesso dei vantaggi dell’allattamento naturale: va detto in ogni caso che si tratta di una scelta personalissima e che scegliere di allattare artificialmente non significa amare meno il proprio bambino. Ma come organizzarsi quando si decide di allattare naturalmente? Bisogna vergognarsi di allattare in pubblico? In passato le donne allattavano in casa: nelle rare volte in cui l’esigenza si presentava fuori la mamma si copriva il seno con uno scialle per pudicizia. Oggi invece è molto comune vedere mamme nei supermercati o per strada allattare con il seno scoperto.

    Quale dei due atteggiamenti è più giusto? Chiudersi in casa vivendo l’allattamento come un’esperienza penalizzante non è la soluzione migliore. Partiamo dal fatto che l’allattamento è un diritto, sia per il bebè che per la mamma. A tutte deve essere concesso di allattare sul posto di lavoro o in pubblico se fatto con discrezione. Del resto ormai scene di nudo sono dappertutto e nessuno si scandalizza: perché provare vergogna per un gesto tanto naturale? Come sempre il giusto compromesso sta nel buon senso: spetta alla donna capire se si trova o meno nella circostanza idonea per allattare. Molti uomini sono quasi impauriti da fenomeni al femminile come questi e restano spiazzati e imbarazzati di fronte a donne che allattano: difficilmente riusciranno a guardare il vostro seno come quello di una donna, in quel momento siete solo una mamma. Non avete quindi motivo di vergognarvi in questo senso ma in ogni caso se il vostro partner è geloso parlatene prima per trovare un compromesso. Se siete all’estero ricordate infine di rispettare le regole di comportamento del Paese in cui vi trovate: evitate di allattare nelle chiese o nelle moschee e informatevi sempre di come l’allattamento in pubblico in generale viene visto nel Paese.