Allergie bambini: come scegliere i prodotti per l’igiene

da , il

    Allergie bambini: come scegliere i prodotti per l’igiene

    L’igiene personale per i bambini è senza dubbio molto importante ma se diventa eccessiva può essere perfino dannosa. A sostenerlo è una ricerca condotta da un team di studiosi della School of Public Health dell’Università del Michigan. Secondo i dati raccolti la troppa pulizia potrebbe abbassare le difese immunitarie dei più piccoli e quindi renderli maggiormente predisposti al rischio di allergie. In particolare viene messo sotto accusa l’abuso di Triclosan, una sostanza presente nella maggior parte dei saponi antibatterici, dei dentifrici e in alcuni dispositivi medici.

    In passato i possibili legami tra il triclosan e la suscettibilità alle allergie era stata dimostrata sugli animali: questo è il primo studio che evidenzia le conseguenze direttamente sugli esseri umani. Partendo dall’analisi dei dati del National Health and Nutrition Examination Survey raccolti tra il 2003 e il 2006, i ricercatori hanno messo a confronto la percentuale di triclosan presente nelle urine con le diagnosi di allergia o di febbre da fieno, considerate dalla medicina marcatori tipici di alterazioni immunitarie, in un gruppo campione di bambini e ragazzi americani dai 6 anni in su. La predisposizione alle allergie è risultata particolarmente evidente nei soggetti di giovane età. Ne consegue che ambienti troppo puliti possono incidere sul sistema immunitario negativamente modificando la presenza di micororganismi indispensabili. Va detto anche che non va escluso un rapporto di causalità inversa e non di causa effetto: gli individui predisposti ad allergie possono essere, proprio per questo motivo, più attenti all’igiene personale e a quella dell’ambiente in cui vivono. In ogni caso è consigliabile preferire prodotti con ridotto contenuto di triclosan.