Antibiotici naturali: si possono usare in gravidanza?

da , il

    Antibiotici naturali: si possono usare in gravidanza?

    Quali antibiotici naturali si possono usare in gravidanza? Durante la gestazione alcuni farmaci sono del tutto controindicati, mentre altri si possono assumere solo sotto stretto controllo medico. Gli antibiotici naturali sono quindi una buona alternativa per curare alcuni dei problemi e dei fastidi tipici della gestazione.

    Antibiotici naturali, consigli per assumerli

    Gli antibiotici naturali, comunque, pur non essendo dei farmaci, vanno assunti con cautela durante i nove mesi, perché possono rilevarsi dannosi in alcuni casi. Il consiglio, anche in questi casi, quindi, è quello di chiedere sempre al ginecologo, che aiuta a scegliere la soluzione più adatta. In assenza di indicazioni contrarie da parte del medico, questi antibiotici si possono assumere e hanno il pregio di evitare controindicazioni o effetti collaterali, sia sulla futura mamma che sul feto.

    Antibiotici naturali: quali scegliere

    Esistono tantissimi antibiotici naturali, che si possono utilizzare durante la gravidanza per contrastare diversi tipi di fastidi tipici di questo periodo. Ad esempio, per combattere malattie stagionali come raffreddori, influenze e catarro, potete usare l’aglio, un antibiotico naturale ricco di proprietà benefiche, che agisce principalmente a livello delle vie respiratorie. L’aglio, come antibiotico naturale, può essere utilizzato in gravidanza anche per curare le otiti, le faringiti e gli ascessi dentali e gengivali. Un’altro antibiotico naturale dalle innumerevoli proprietà benefiche, ma meno conosciuto, è l’estratto di pompelmo, che potete acquistare in qualsiasi erboristeria. Il pompelmo è un ottimo rimedio anti-influenzale, ma è perfetto pure per contrastare le bronchiti, le laringiti, le infezioni dello stomaco, le micosi e le vaginiti, le gengiviti, le cistiti e le uretriti, nonché le malattie veneree in generale. Non tutti sono concordi, invece, sull’utilizzo in gravidanza della propoli, un antibiotico naturale sconsigliato alle donne incinte poiché allergenico. Durante la gestazione la propoli va infatti assunta solo se si è certe di non essere allergiche alla sostanza, preferendo in ogni caso gli estratti che non contengono alcool. Per quanto riguarda le sue proprietà benefiche, esse sono innumerevoli; la propoli infatti è un rimedio naturale efficace per prevenire i malanni invernali (come raffreddori, affezioni del cavo orale e infiammazioni della lingua e del palato), ma è anche un ottimo antimicrobico, un buon fungicida, un antisettico e un immunostimolante. Buone sono anche le sue proprietà cicatrizzanti e antinfiammatorie.