Asma bambini: sotto accusa il paracetamolo

da , il

    Asma bambini: sotto accusa il paracetamolo

    In molti farmaci comunemente usati per i bambini in caso di febbre, ad esempio nella tachipirina, è contenuto il paracetamolo. In realtà queste sostanze andrebbero usate solo in caso di febbre molto alta mentre in alcuni casi genitori e pediatri ne abusano in maniera deleteria per l’organismo che ha bisogno della febbre per attivare il sistema immunitario. Una nuova ricerca della University of Otago Wellington ha evidenziato come l’eccessivo uso di paracetamolo non solo abbassi le difese immunologiche ma possa addirittura essere la causa di patologie asmatiche nei bambini.

    Secondo i dati raccolti dagli studiosi il rischio che il paracetamolo favorisca l’asma è evidente soprattutto nei bambini al di sotto dei 15 mesi di età: addirittura in questi casi le possibilità che il bambino diventi asmatico raddoppiano. Gli esperimenti hanno analizzato 1.440 bambini: più le dosi di paracetamolo assunte negli anni erano alte e più si notava l’asma nei bambini. Va detto ad onor di cronaca che se il bambino aveva una predisposizione genetica/familiare alla patologia respiratoria anche dosi ridotte di paracetamolo bastavano per innescare asma e allergie. Questo rende difficile stabilire una soglia massima consentita della tachipirina e della sostanza in essa contenuta: in ogni caso sotto accusa non è il farmaco in sé, o il suo uso coscienzioso e sporadico, bensì l’abuso di medicine e il ricorso regolare e indiscriminato. Ovviamente il rapporto causa effetto non è diretto ed immediato: non accade che appena il farmaco viene assunto il bambino subisce una crisi respiratoria però gli studi dimostrano che il paracetamolo è implicato nell’insorgere dell’asma e delle malattie allergiche.