Avere figli: i genitori si autoconvincono che sia bello

da , il

    Avere figli: i genitori si autoconvincono che sia bello

    Fare un figlio o non farlo? Le donne italiane si domandano sempre più spesso se procreare o no, le difficoltà economiche e quelle legate al non semplice reinserimento nel mondo del lavoro fanno desistere molte donne e anche molti uomini. Secondo un recente studio poi, anche le coppie che avrebbero deciso di farsi una famiglia non sarebbero realmente felici ma si autoconvincerebbero di esserlo, trovare l’aspetto positivo di questa esperienza sarebbe quasi più importante del viverla. La ricerca è stata svolta da due psicologi e ricercatori dell’Università di Waterloo: Richard Eibach e Steven Mock e poi pubblicata sul Psychological Science.

    La discussione sul tema è molto accesa, ultimamente abbiamo anche parlato del movimento VHEMT che incita a non procreare per evitare di sovraffollare il pianeta già estremamente popolato.

    Qui però parliamo di esperienze vissute e di uno studio sociologico svolto su 80 padri e 80 madri, con almeno un figlio sotto i 18 anni. I partecipanti sono stati suddivisi in due sottogruppi, ad un gruppo è stato sottoposto un documento ufficiale del governo nel quale venivano riportati i dati relativi alle spese che porta l’allevare un figlio minore fino ai 18 anni, l’ammontare è di circa 190.000 euro. Al secondo gruppo invece sono stati elencati anche tutti i benefici relativi al fatto di avere un figlio, avere un figlio adulto garantisce ai genitori una certa stabilità economica e anche la possibilità di poter contare su un’entrata in più durante la vecchiaia. Il test si concludeva per entrambi i gruppi con delle domande sul tempo passato con i propri figli, sui divertimenti, le attività, gli hobby e quant’altro.

    Il risultato è stato che i membri del primo gruppo hanno dichiarato di divertirsi molto con i loro figli, di passare molto tempo con loro molto più di quanto hanno invece dichiarato i secondi. Secondo i ricercatori questo sarebbe stato causato da uno sforzo da parte dei genitori di vedere e mostrare tutti gli aspetti positivi dell’essere genitore più che quelli negativi.

    Oggi scegliere di fare un figlio non è semplice, il fatto di dover sostenere delle spese non indifferenti e di dover rinunciare a molte cose quando si diventa genitori è un dato di fatto, proprio per questo le argomentazioni dei genitori non sarebbero così convincenti, cosa ne pensate?