Bagnetto al neonato, ogni quanto farlo e cosa occorre

da , il

    Bagnetto al neonato, ogni quanto farlo e cosa occorre

    Ogni quanto fare il bagnetto al neonato? Una domanda apparentemente banale, ma non per i genitori alle prime armi. Il momento del bagnetto è fondamentale perché aiuta il bambino a rilassarsi, ma anche perché permette al genitore di conoscere meglio il corpicino del neonato. Infatti, soprattutto i primi giorni, i genitori sono spaventati all’idea di poter arrecare in qualche modo danno al neonato durante il bagnetto. In realtà, qualche piccolo accorgimento permette di superare queste ansie. Ma, ogni quanto fare il bagnetto al neonato? In linea teorica il bagnetto al neonato può essere fatto anche tutti giorni, anche se, comunque, questa operazione quotidiana non è necessaria, nel senso che non è necessaria per quello che è il normale concetto di pulizia e igiene del neonato.

    Il bagnetto del neonato, comunque, può essere fatto già dai primissimi giorni avendo cura di fare attenzione al moncone, se ancora presente. In questi casi, infatti, occorre una maggiore attenzione. In ogni caso, è necessario utilizzare sempre dei prodotti specifici per il bagnetto del neonato. E’ importante quindi utilizzare prodotti particolarmente delicati e specifici per neonati. Anche l’accappatoio o l’asciugamano devono essere morbidi per non sfregare la pelle delicata del piccolo. Infine, sono necessari del cotone idrofilo per lavare occhi, narici e orecchie e la specifica vaschetta in plastica, anche anatomica. Infine, potete ultimare il bagnetto con un bel massaggio al neonato. Ricordate comunque che almeno per i primi tempi il bagnetto non deve durare troppo, dieci minuti sono sufficienti. La durata poi può essere aumentata con la crescita.