Bambini autostima, disturbi alimentari e mamme che non si amano

da , il

    Bambini autostima, disturbi alimentari e mamme che non si amano

    Ogni volta che noi donne ci guardiamo allo specchio tendiamo a vedere solo i difetti, disprezzandoci e denigrandoci soprattutto se stanche, appena tornate a casa dal lavoro, e in preda a una crisi di nervi perchè il pargolo ha scoperto l’effetto della Nutella sul muro, bianco, di casa. L’autocritica è nel DNA della donna, e considerando che la società non fa altro che ripeterci come essere magre e sexy sia sinonimo di migliore, felicità e successo, non fatico a credere come, tutte anche le più forti, cadano nel vortice del ‘ma che schifo che mi faccio‘, ameno una volta nella vita, basta un raffreddore.

    Ma cerchiamo di fare una semplice analisi, i nostri figli ci osservano, sono i nostri giudici più severi e attenti, come possiamo pretendere da loro l’autostima quando noi, mamme, non facciamo che denigrarci e offenderci, soprattutto colpiamo senza pietà il nostro corpo, che certo non sarà perfetto ma è sano e di tutto rispetto?

    Sempre più preadolescenti e adolescenti combattono con i disturbi alimentari, l’anoressia sta diventano una delle malattie più pericolose del primo mondo, quello più moderno, quello più civile, bastano pochi mesi di scorretta alimentazione e le piccoline si possono ritrovare in serio pericolo.

    Siamo in perenne dieta e non ci accorgiamo che on line esistono migliaia di siti web che offrono consulenza di perdita di peso alle ragazzine, vengono chiamate le correnti pro – anoressia. Sconcertante. Alcune bambine che frequentano questi forum, perchè di bambine stiamo parlando, ammettono fiere di sopravvivere con 30 calorie al giorno.

    Fatico a credere che la colpa sia tutta delle madri, anzi ritengo davvero esagerato una tale ammissione, in un mondo dove le modelle muoiono di anoressia sembra inevitabile che questa sia diventata una moda, malata, ma pur sempre una moda. Certo mostrare di amare il proprio corpo potrebbe essere un punto di partenza. E attenzione tra le vittime ci sono anche i maschi, sbagliato ritenerli immuni da questa folle corsa.

    Secondo una ricerca effettuata in Colombia sono sempre di più le mamme che parlano di peso con le figlie, il sondaggio ha rivelato che il 42% delle ragazze credevano che mamma fosse a disagio discutendo di peso e bellezza con loro, mentre il 65% delle adolescenti nascondono i loro sentimenti nei confronti del corpo delle madri.

    Le donne sono bombardate dall’illusione del corpo perfetto e solo le madri possono aiutarle nel disincanto, come? Evitando i commenti su peso loro e anche di altre donne, parlare con i figli in modo sano del corpo e di ogni suo pregio e difetto, aiutarli a crescere significa anche proteggerli da stereotipi pericolosi.